Fiorentina-Napoli: Simeone chiama, i partenopei non rispondono

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
FLORENCE, ITALY - DECEMBER 03: Jordan Veretout of ACF Fiorentina celebrates after scoring a goal during the Serie A match between ACF Fiorentina and US Sassuolo at Stadio Artemio Franchi on December 3, 2017 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Nella 37.a giornata del campionato di Serie A il Napoli deve dire addio ai sogni scudetto, la squadra di Sarri cade malamente per 3-0 sul campo di una Fiorentina apparsa in grande spolvero.

Dopo l’euforia per la vittoria in casa della Juventus un’intera città sognava lo Scudetto e si preparava al sorpasso ai bianconeri, troppa euforia che nella giornata di oggi ha mandato in frantumi i sogni di un’intero popolo. La Juventus ieri aveva ottenuto tre punti fondamentali, rimontando nel finale un’Inter mai doma e sempre in partita, i partenopei invece oggi non hanno risposto e così in un batter d’occhio si sono ritrovati a dover recuperare quattro punti di svantaggio.

A Napoli si è pensato troppo alla sfida Inter-Juventus, sperando in un passo falso della squadra di Allegri, si è invece pensato poco alla Fiorentina concentrando il tutto sui rivali bianconeri e i risultati si sono visti(in negativo). Al Franchi a rubare la scena è stato Simeone che è stato capace di realizzare una fantastica tripletta, oscurando così i principali attori di Sarri, alla fine il Napoli torna in Campania con un pugno di mosche in mano e deve rimandare al prossimo anno i sogni di gloria. Mancano solamente tre gare al termine di una stagione che ha visto i partenopei giocare bene solo in campionato, pensare di recuperare uno svantaggio di quattro punti alla Juventus al momento è più che mai un’eresia.

Rimane una grandissima stagione in Italia quella del Napoli, meno grande fuori dall’Italia viste le debacle in Champions ed Europa League, Sarri ha sbagliato a puntare tutto su una sola competizione e a fine anno rimarranno solamente i complimenti. Ora i partenopei devono finire bene la stagione, cercando di tenere duro fine alla fine e sperare in un miracolo quasi impossibile, in ogni caso è stato un campionato emozionante e incerto, va dato atto al Napoli di aver lottato ad armi pari contro una corazzata come quella bianconera.

  •   
  •  
  •  
  •