Gli episodi premiano l’Evr 1942: Cavaliere Nero battuto 2-1, raggiunta la fase intercircoli della Coppa Italia di B

Pubblicato il autore: SuperNews Lega Calcio a 8 Segui

Archiviato il campionato, si scende in campo per la Coppa Italia di Serie B del girone Sportcity, quando si è giunti alle semifinali, le cui vincitrici raggiungeranno la fase finale intercircoli. La prima sfida è quella che mette di fronte il meglio della Serie B di via Alvaro del Portillo, le prime due classificate della regular season, Evr C8 1942 e Cavaliere Nero.

GARA BLOCCATA – Come ci si poteva aspettare prima del fischio d’inizio, la partita è da subito molto equilibrata, le due squadre si annullano a vicenda e il primo tiro arriva, infatti, da una punizione di Costantini respinta da Berardinelli. In una gara bloccata come questa a farla da padrone sono allora i cosiddetti episodi: il primo e più importante arriva quando Berardinelli sbaglia lo stop sul pressing di Malvini e finisce per stenderlo in area, con conseguente fischio del direttore di gara e calcio di rigore in favore dell’Evr. Sul dischetto si presenta Visca che incrocia e non sbaglia, sbloccando e vivacizzando la partita.

IL CAVALIERE NERO CI PROVA, MA L’EVR… – Gli amaranto, infatti, devono ora attaccare e l’uomo che si rende più pericoloso dalle parti di Cordioli è sicuramente Arcaleni: prima colpisce il palo su un suo lancio lungo che attraversa tutta l’area senza nessun tocco, poi dopo una bella azione personale sulla sinistra trova i guantoni dell’estremo difensore avversario. A colpire in contropiede sono, però, gli avversari grazie allo scavetto di Visca che, su suggerimento di Malvini, fa 2-0 e doppietta, per poi divorarsi poco dopo il gol del possibile tris. A questo punto il Cavaliere Nero deve tentare il tutto per tutto e a qualche minuto dal termine trova la rete che riapre la gara grazie ad un bel tacco di Santantonio, che però non regala ai suoi altro che vane speranze, visto la gara termina sul 2-1 per l’Evr 1942.

MIGLIORE IN CAMPO | SIMONE VISCA – Scegliere l’uomo partita è stato piuttosto semplice, sembra impossibile, infatti, non premiare il giocatore che con una doppietta ha deciso la sfida: freddo dagli undici metri e delicato nel tocco sotto del 2-0 nonostante la sua imponente stazza, Visca ha dimostrato di saper abbinare tecnica e fisicità, non a caso è anche uno dei punti fermi della Rappresentativa di Sportcity di mister Tomei.


  •   
  •  
  •  
  •