Inter-Juventus, Spalletti: “Loro arrabbiati? Noi ferocissimi!”

Pubblicato il autore: Aote Segui
during the Serie A match between FC Internazionale and UC Sampdoria at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2017 in Milan, Italy.

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

L’Inter si gioca con la Juventus una grossa fetta di Champions League.
Per i nerazzurri, al momento quinti in classifica, a un punto da Roma e Lazio inammissibili errori; di fronte ci sarà però la Juventus capolista, reduce dal ko casalingo col Napoli che ha rimesso in discussione una vittoria in campionato che sembrava ipotecata solo,poche settimane fa.
Luciano Spalletti ha chiaro davanti a se l’obiettivo della sua Inter e a chi gli chiede se pensa di trovarsi di fronte una Juventus arrabbiata risponde: “Loro arrabbiati? E noi che on vinciamo nulla da sette anni? Saremo ferocissimi!“.
La voglia dunque non dovrebbe certo mancare a Icardi e compagni e il tecnico nerazzurro analizza altri elementi che autorizza i tifosi nerazzurri a ben sperare: “Ho visto la crescita della squadra e la capacità di affrontare meglio i nostri difetti. Siamo pronti a giocarci un obiettivo grandioso come la Champions e rimettere a posto la storia del’Inter; Non ci pesa la possibilità di doverci giocare tutto all’ultima giornata con la Lazio, ci metterei la firma,.ma domani mi aspetto tanto dai miei. Se ti nascondi in partite come questa gli avversari ti stanano subito. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità“.

In occasione della sfida di andata era l’Inter a guidare la classifica: “Eravamo al nostro culmine e quei punti li meritavamo tutti. Poi certo che abbiamo dei rimpianti ma proprio aver vissuto e superato le difficoltà mi autorizza ad avere fiducia“.
Allo Stadium la formazione di Spalletti giocò una gara molto accorta, portando a casa un punto anche se fu senza dubbio la Juventus ad avere le occasioni migliori; domani un punto potrebbe non bastare, anzi, a sentire il suo tecnico, l’Inter giocherà una partita diversa: “Un punto non serve a nessuno ma pensare solo ad aggredire potrebbe essere un errore. Allegri è molto bravo a mettere i suoi giocatori nella condizione di poter sfruttare al meglio il talento che hanno a disposizione. Credo che molto della partita si deciderà a centrocampo, e che tutte e due le squadre giocheranno per vincere, quindi potrebbero esserci degli spazi da poter sfruttare“.
Con l’avvicinarsi della fine della stagione inevitabile non guardare al futuro, anche se non manca la concentrazione per raggiungere l’obiettivo Champions; a fine stagione saranno comunque inevitabili le valutazioni s quanto fatto e cosa fare; Spalletti ne è ben conscio, ma rilancia quanto già detto nelle scorse settimane, cioè la volontà di preservare le basi create da questa stagione: “Juventus e Napoli lavorano sulla stessa base da anni. Noi dovremo cercare di non perdere quanto fatto, più che cercare di colmare subito i venti punti di gap che abbiamo adesso. Dovremo stare attenti a valutare tutto nel modo giusto e pensare a cosa fare,senza mandare messaggi sbagliati“.
Chiusura dedicata ai tifosi, che domani riempiranno San Siro “Sono a punteggio pieno” e sulla designazione di Orsato: “I nostri arbitri lavorano tanto per migliorarsi; la Juventus ha vinto sempre negli ultimi anni dimostrando di essere la più forte quindi non penso abbia molto senso  guardare a chi sarà l’arbitro e a eventuali precedenti più o meno favorevoli“.

  •   
  •  
  •  
  •