Orsato nella bufera, Inter-Juve condizionata da un arbitraggio rivedibile e non equo

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

E’ stato l’arbitro Orsato, uno dei protagonisti di Inter-Juventus terminata con la pesantissima vittoria dei bianconeri, in rimonta, 2-3 con il gol di Higuain in extremis.

Nulla da dire sulla regolarità delle 5 reti segnate a San Siro. Va detto però che l’arbitro di Schio, non ha usato lo stesso metro di giudizio in campo. E a beneficiarne è stato il centrocampista bosniaco Miralem Pjanic, che con degli interventi alquanto scorretti, non è stato punito come meritava. Perché? “Colpa” del Var.  Grazie all’intervento del supporto tecnologico è stato espulso Vecino per un fallo duro su Mandzukic. Arbitro e assistenti al video hanno invece sorvolato sulle irregolarità di Pjanic, che, già ammonito, nella ripresa entra come Hulk Hogan su Rafinha e avrebbe meritato il rosso.

Nella mattinata odierna, si è diffuso in rete il video di  un incontro tra Allegri e Tagliavento (assistente al Var), con il tecnico bianconero che dice : “Orsato è stato bravo”. Per carità nulla di compromettente ma scene che istillano dubbi nell’animo dei tifosi che hanno subito le decisioni avverse di San Siro. Nella conferenza stampa prima della gara, il tecnico della Juve disse “Dobbiamo giocare in 14”. In Italia, i campionati, non saranno mai puliti e corretti come altre nazioni.La Juventus, dopo due stop consecutivi con Crotone e Napoli, non poteva permettersi di certo un’altra caduta, ed ecco, che si trova a + 4 sul Napoli, che deve vincere a Firenze, per avere una flebile speranza. Nella gara dell’Artemio Franchi, l’arbitro sarà Mazzoleni di Bergamo che non ha proprio bei precedenti con gli azzurri.

  •   
  •  
  •  
  •