Torino-Inter, la vigorosa stretta di mano tra Spalletti e Mazzarri (Video). La versione dei due tecnici

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui
TURIN, ITALY - JANUARY 06: Torino FC head coach Walter Mazzari looks on during the serie A match between Torino FC and Bologna FC at Stadio Olimpico di Torino on January 6, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Nel lunch match della 31.a giornata di Serie A, l’Inter di Luciano Spalletti è uscita sconfitta dallo Stadio Olimpico Grande Torino per mano di un Toro caparbio, capace di sfruttare le poche occasioni concessegli dai nerazzurri e allo stesso tempo di soffrire, tanto verrebbe da dire visto l’andamento del match, con grande spirito di sacrificio. Al termine del match Spalletti si è reso protagonista di un gesto non certo passato inosservato: il tecnico dell‘Inter infatti prima di entrare nel tunnel, come di consueto, ha stretto la mano a Mazzarri, ma lo ha fatto con un sorriso che a definire amaro probabilmente è poco. Successivamente durante l’intervista tenuta ai microfoni di Sky SportSpalletti ha spiegato l’accaduto con un sorriso -questa volta più disteso-: “Mazzarri? Niente, sembrava timoroso ma ormai la partita era finita, cosa c’era da temere. Mi ha dato la mano in maniera timida, se me la vuoi dare me la dai, altrimenti niente. Sembra sempre che abbia timore anche quando vince le partite”.

Pronta la risposta di Mazzarri, -il quale alla sua prima da ex contro l’Inter ha ottenuto una bella vittoria, tra l’altro firmata da un altro ex, Adem Ljajic- che, sempre ai microfoni di Sky Sport, ha dichiarato stizzito: “Ma perché ha fatto così? Non siamo mica al cinema. Spalletti andava verso il campo, sono andato io a dargli la mano partendo dalla mia panchina, lui non pensava di darmela, andava forse a salutare gli arbitri e ha fatto un sorriso strano quando mi ha visto. Quando un avversario perde cosa si deve fare, cosa gli devi dire, gli dai la mano e basta ed è quello che ho fatto”.

  •   
  •  
  •  
  •