Torino-Inter, operato d’urgenza alla milza lo steward colpito da Candreva

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
CAGLIARI, ITALY - NOVEMBER 25: Marcelo Brozovic of inter celebrates his goal 0-2 with the team mates during the Serie A match between Cagliari Calcio and FC Internazionale at Stadio Sant'Elia on November 25, 2017 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

(Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Poteva essere davvero una maledetta domenica per Marco Rapisarda, colpito da una punizione di Candreva durante Torino-Inter. Durante il match, giocato allo Stadio Grande Torino domenica scorsa. La partita si è conclusa sull’1-0 per i granata, grazie al gol dell’ex di Adem Liajic. il giovane è stato colpito dal pallone calciato dall’interista. Rapisarda ha condotto a conclusione la sua giornata da steward, salvo poi accorgersi che non tutto era normale. Non proprio una stagione fortunata per l’ala interista che in questa stagione non ha ancora segnato con la maglia dell’Inter in partite ufficiali. Magari il prossimo gol lo potrà dedicare allo sfortunata steward torinese.

Candreva, punizione pericolosa. È uno degli steward più ligi al dovere dell’intero stadio di Torino e proprio questa sua correttezza gli ha impedito di schivare il missile terra-aria sparato in curva dal calciatore dell’Inter Antonio Candreva durante il match di domenica scorsa tra i nerazzurri e i granata. Marco Rapisarda, 25 anni, era di spalle – come prevedono le direttive date agli steward nel corso delle partite – quando è stato colpito alla schiena dalla pallonata. Il giovane prestava servizio all’interno della Curva Maratona. Ha centrato in pieno uno steward» – riferiscono i telecronisti in diretta. Marco Rapisarda avverte molto dolore durante Torino-Inter, ma dopo qualche minuto è di nuovo in piedi, pronto per portare a termine la partita e la giornata allo stadio.

Candreva, una punizione pericolosa in Torino-Inter

Il giorno dopo Torino-Inter però continua ad avvertire dolore e si reca all’ospedale. Allo steward viene diagnosticata una frattura alla milza, che gli viene asportata con un’operazione d’urgenza. L’intervento è perfettamente riuscito e il ragazzo potrà tornare alla sua vita normale nei prossimi giorni. Rapisarda ha già ricevuto la solidarietà del Torino e anche della Juventus. Certamente anche Candreva non mancherà di far sentire la sua vicinanza al ragazzo. Fermo restando che il centrocampista dell’Inter è protagonista involontario della vicenda. Tutto è bene quel che finisce bene, ma è chiaro che questo evento fa riflettere su quanto un evento casuale possa cambiare la vita di noi tutti.

  •   
  •  
  •  
  •