Cruciani a Tiki Taka: “Le parole di Sarri? Vittimismo ancestrale. De Vrij? Mossa mediatica sgradevole”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

(Foto di Maurizio Lagana/Getty Images – scelta da Supernews )

Giuseppe Cruciani, noto opinionista televisivo e conduttore radiofonico, è un personaggio che ama mostrarsi politicamente scorretto e senza peli sulla lingua. Ospite fisso di Tiki Taka, programma sportivo in onda su Italia 1, il giornalista romano commenta le recenti parole di Maurizio Sarri sullo sconfitta della sua squadra a Firenze. L’allenatore del Napoli ha recentemente dichiarato di aver perso il campionato in albergo dopo la clamorosa vittoria della Juve a Milano. Cruciani lo attacca: “Perdere uno Scudetto in albergo? Non ho mai sentito nella storia del calcio mondiale una frase simile, per far capire la ridicolaggine della cosa. O c’è una mancanza di palle dei giocatori, oppure visto che io voglio dare merito ai giocatori che sicuramente non si fanno influenzare, probabilmente dietro la frase di Sarri c’è sempre la solita roba, vittimismo ancestrale. Ai livelli del presunto grande complotto dietro Inter-Juve.”

Cruciani è un grande tifoso laziale e, parlando della sfida Lazio-Inter, non risparmia critiche per la vicenda De Vrij. Il difensore centrale olandese, molto probabilmente, non giocherá contro la sua prossima squadra e il giornalista attacca l’Inter: “Ho sensazioni negative, la Lazio aveva un match-ball e l’ha sprecato domenica contro il Crotone. Mi ero anche innervosito e ho cambiato canale. La vicenda de Vrij è l’unica che mi infastidisce, deve giocare e dimostrare di essere un gran professionista. Il deposito del contratto è una mossa mediatica sgradevole da parte dell’Inter.

  •   
  •  
  •  
  •