Diritti Tv, Tribunale Milano accoglie istanza Sky: “Bando non conforme alla legge Antitrust”

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews


Sky-Mediapro
, lo scontro continua. Con una nota del Tribunale di Milano uscita nella mattinata, Sky ha vinto l’istanza contro gli spagnoli di Mediapro per quanto riguarda la vendita dei Diritti Tv per il prossimo trienno di Serie A TIM, uno scontro che andava avanti da troppo tempo e che sembrava non finire più. Così non è stato.

Il giudice Marangoni, nel provvedimento con cui ha confermato la sospensiva decisa in via cautelare lo scorso 16 aprile, ha inibito Mediapro a proseguire la gara dei Diritti Tv con il bando già formulato. In questo modo ha di fatto annullato la procedura con cui la società spagnola, responsabile del campionato spagnolo, ha messo in vendita i diritti del campionato in veste di intermediario indipendente viste le offerte ritenute troppo basse all’ apertura delle buste poche settimane fa.

Il Tribunale milanese, in particolare, ha ritenuto che offrire pacchetti con “contenuti informativi e pubblicitari” offerti da Mediapro, non sia in linea con una “forma di responsabilità editoriale” che pare collocarla al di fuori dell’ambito di attività propria dell’intermediario indipendente. Inoltre, i pacchetti, evidenziano problemi legati a “obbiettive problematicità“, cui si aggiungono perplessità sull’effettivo ruolo della società spagnola. In sostanza, il bando va annullato poiché non è stato correttamente formulato, anche a seguito di riscontri che violano i principi della legge antitrust. Concludendo, si legge nella nota, Mediapro Italia dovrà tener conto di tutte le osservazioni appena citate, qualora dovesse decidere di procedere con un nuovo bando. La società spagnola ha 15 giorni per presentare reclamo.

A poche ora dal pronunciamento, Sky Italia ha pubblicato un comunicato stampa ufficiale, in cui ha ringraziato il giudice Marangoni per la sentenza, aggiungendo che è stata “fatta chiarezza, e noi saremo pronti a valutare una nuova offerta“. “Il tribunale ha fatto chiarezza a beneficio di tutti gli operatori. Pronti a valutare un’offerta per i diritti tv. La decisione del Tribunale di Milano ha confermato che era necessaria una verifica dell’aderenza del  bando di Mediapro alle leggi italiane, facendo chiarezza a beneficio di tutti i partecipanti e creando i presupposti per la definizione della procedura di assegnazione dei diritti 2018-21 della serie A. Sky ribadisce di essere pronta come sempre a fare la sua parte con un’importante offerta che possa dare certezza a tutti gli appassionati e allo stesso tempo garantire il futuro dei club e di tutto il sistema calcio.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: