Inter, inizia la caccia alle plusvalenze. Suning non vuole cedere i big

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui
REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - DECEMBER 23: Sportif Director of FC Internazionale Milano Piero Ausilio looks on prior to the serie A match between US Sassuolo and FC Internazionale at Mapei Stadium - Citta' del Tricolore on December 23, 2017 in Reggio nell'Emilia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

È iniziata la caccia alle plusvalenze in casa Inter. Archiviati i festeggiamenti per la conquista di un posto nella prossima Champions League, i dirigenti nerazzurri sono già all’opera per il difficile compito di realizzare circa 42 milioni di euro di plusvalenze sul mercato e rispettare i parametri del fair play finanziario entro il 30 giugno. Ausilio Gardini dovranno cercare di vendere i giocatori ai margini della rosa interista e alcuni giovani per cifre congrue, ma sempre con il diritto di recompra. Il diktat di Suning è chiaro: non si vendono i big dell’Inter se non per offerte irrinunciabili.

Secondo il quotidiano Tuttosport, il piano per realizzare le plusvalenze è stato giá definito: “L’Inter ha a disposizione molte armi per raggiungere quota 40 milioni. Innanzitutto una decina dovrebbero portarla in dote Kondogbia e Nagatomo: il primo verrà riscattato per 25 milioni dal Valencia e produrrà una plusvalenza di circa 6 milioni; il giapponese è richiesto dal Galatasaray  dove ha fatto benissimo in prestito da gennaio e l’Inter confida di incassare almeno 4 milioni puliti.”

Ausilio dovrá cercare di racimolare altri 30 milioni e non sará impresa facile: “Un nome su tutti è quello di Eder, considerando l’arrivo in attacco di Lautaro Martinez. L’oriundo – che piace a Cagliari e Valencia – è a bilancio per circa 6,7 milioni, l’Inter lo valuta intorno ai 12, ma già a 10 potrebbe dire di sì (plusvalenza fra i 3 e 4). Biabiany tornerà dal prestito allo Sparta Praga e verrà ceduto, per lui si ipotizza un valore intorno ai 3 milioni, quasi  tutti di plusvalenza. Fra i giocatori da cui l’Inter potrebbe incassare più soldi, gli attaccanti Pinamonti e Puscas, entrambi valutati 8 milioni ed entrambi a bilancio per poco più di 200mila euro. E poi attenzione a i vari Bardi, Di Gennaro, Radu, Carraro, Palazzi, Longo, Manaj e Forte. Mentre dalla Primavera di Vecchi potrebbero arrivare incassi interessanti da Valietti, Emmers, Zaniolo, Rover e Odgaard”
Un possibile sacrificato potrebbe essere anche Antonio Candreva, reduce da una stagione deludente, e che potrebbe essere venduto per 15 milioni di euro per una possibile plusvalenza di 4 milioni.

  •   
  •  
  •  
  •