Inter-Juventus: Polemiche indecorose da giorni, il calcio italiano ne esce sconfitto

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 27: The scoreboard shows the use of the new VAR system during the TIM Cup match between AC Milan and FC Internazionale at Stadio Giuseppe Meazza on December 27, 2017 in Milan, Italy.

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

La gara tra Inter e Juventus si è disputata sabato sera, eppure si continua a parlare ancora del derby d’Italia, un vero peccato che non lo si fa per le prodezze in campo che hanno regalato emozioni a non finire.

Sono passati pochi giorni dal derby d’Italia che è stato bellissimo e intenso in campo, cinque reti e tantissime giocate d’autore, tutto ciò è finito nel dimenticatoio per via delle polemiche che a distanza di giorni continuano ancora a susseguirsi. Gli errori degli arbitri ci sono e ci saranno sempre, come le polemiche d’altronde, che da troppi anni la fanno da padrone sulle bellissime sfide in campo. Un mal costume che in Italia non si placa, anzi, continua ad aumentare in modo preoccupante, insomma non stiamo dando una bella immagine del nostro paese nemmeno a livello di sport.

Leggi anche:  Serie A, Benevento-Juventus: formazioni ufficiali; Dybala-Morata insieme

Tutti i gol in campo sono stati regolari e molto belli, peccato che qualcuno non parli degli errori tattici di Spalletti nel finale, quelli si che hanno permesso alla Juventus di rimontare una gara quasi persa. Togliere dal campo Icardi per inserire Santon ha significato abbassarsi in modo letale in difesa, non dimenticando che si era già con l’uomo in meno, allora che senso ha continuare a parlare di episodi e farlo alludendo alla mala fede. Nei campionati esteri tutto ciò non accade, una volta finita la gara si analizzano si gli episodi ma finisce tutto in quel momento, in quanto poi si inizia a parlare di calcio giocato e di quanto di bello si è visto sul campo.

Nel nostro campionato no, ogni episodio se c’è di mezzo la Juventus va interpretato in modo dubbioso, per tornare al top il nostro campionato ha bisogno di un cambio repentino di mentalità. La polemica è la virtù del perdente, di colui che si aggrappa a qualunque scusa per giustificare la sconfitta, è così è stato in Inter-Juventus visto e considerato che nessuno ha parlato delle bellissime reti di Icardi e Higuain. Ricordiamo che la Juventus quest’anno ha avuto alcuni episodi a sfavore molto evidenti, come nella gara contro il Genoa a Marassi, eppure i bianconeri hanno vinto ugualmente rimontando da grande squadra.

Leggi anche:  Atalanta-Verona probabili formazioni: le ultimissime

Oppure nella gara contro l’Udinese dove la Juventus in 10 è stata capace di rifilare sei reti ai friulani, una grande squadra non si lamenta ma vince contro tutto e tutti, tirando fuori il meglio dalle situazioni delicate. Le lamentele dell’Inter da un lato sono capibili visto e considerato che stanno perdendo d’occhio la zona Champions, dall’altro no, semplicemente per il fatto che la società nerazzurra dovrebbe fare mea culpa per non essere stata in grado di costruire una squadra di primissimo livello.

Oltre 20 milioni per Vecino e addirittura 24 per Dalbert sono più che mai acquisti al limite della follia, come l’acquisto di Borja Valero che quando è arrivato alla Pinetina è stato accolto come il salvatore della patria. La speranza è che: “Un giorno Inter-Juventus venga ricordata per le prodezze in campo e non per le vergognose polemiche fuori dal campo”, d’altronde, la mentalità del nostro calcio è questa: “Lamentarsi ad ogni sconfitta con giustificazioni inutili”.

  •   
  •  
  •  
  •