Juventus-Bologna: precedenti, probabili formazione e curiosità

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui
during the Serie A match between AC Milan and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 28, 2017 in Milan, Italy.

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

La trentaseiesima giornata di campionato propone l’anticipo all’Allianz Stadium tra Juventus e Bologna. Sono 70 i precedenti tra queste due formazioni con 40 vittorie della Juventus 11 pareggi e solo 5 vittorie felsinee. L’ultima risale nel 2011 quando Marco di Vaio attuale manager rossoblù piegò i bianconeri allora allenati da Del Neri nel vecchio stadio Olimpico. Lo scorso anno si concluse con un netto 3-0 con doppietta di Higuain e Dybala su rigore.Per la Juventus sarà l’occasione per allungare definitivamente sul Napoli, al Bologna servirà un punto per ottenere la certezza matematica della serie A: servirà un’impresa con la Juventus di oggi.

Allegri dovrà fare a meno di Mandzukic e Howedes. Si schiererà con un 4-2-3-1 con Buffon tra i pali, Benatia-Cuadrado-Rugani-Alex Sandro. Centrocampo a due con Matuidi e Marchisio. Tridente composto da Dybala, Khedira,Douglas Costa a sostegno di Higuain.

Donadoni in emergenza a centrocampo e difesa viste le assenze di Pulgar, Donsah, Dzemaili, Helander e Gonzalez. 4-3-3 con Mirante tra i pali, con Mbaye-Romagnoli-De Maio-Masina. Centrocampo con Poli-Crisetig-Nagy. Tridente con Verdi, Orsolini e Palacio.

Alla vigilia hanno parlato i due allenatori: Allegri ha detto:” Abbiamo 88 punti. Il campionato è aperto grazie al Napoli che ha fatto qualcosa di straordinario. Questi punti sono frutto del lavoro e degli obiettivi che si vogliono raggiungere. Siamo a fine stagione e domani dobbiamo vincere. Ilò Bologna è una squadra di qualità, verrà per fare l’impresa, dobbiamo avere determinazione e rispetto cercando di non ripetere gli errori di Crotone. Giocheranno Dybala e Higuain che ora devono segnare i goal scudetto.”

Donadoni;Andremo a Torino per fare una bella figura, non per fare la vittima sacrificale. Ci saranno un po’ di assenti ma chi andrà in campo farà bene e deve essere uno stimolo. Ci dovrà essere convinzione e determinazione sennò tanto vale stare a casa.  Destro ci sarà ma non so se partirà titolare si è allenato due giorni a pieno. La Juventus sta facendo cose straordinarie e mi stupisco queste contestazioni nei confronti di Allegri. I tifosi pretendono sempre di più è normale ma mi sembra ingiusto dopo quello che ha fatto alla Juventus, la situazione va osservata sotto ogni aspetto cercando di rispettare tutti.”

  •   
  •  
  •  
  •