Napoli, Arek Milik sarà il primo acquisto dei partenopei

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Arkadiusz Milik – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Si archivia una stagione decisamente straordinaria per il Napoli. Gli azzurri hanno chiuso al secondo posto con novantuno punti all’attivo, un record storico per il club partenopeo, ma è già tempo di guardare al futuro. La prima questione che va risolta è quella riguardante la guida tecnica. Il futuro di Maurizio Sarri è assai nebuloso e i profili che catturano l’attenzione di Aurelio De Laurentiis assumono le identità di Emery, Ancelotti e Marco Giampaolo.

Il popolo azzurro, inoltre, si appresta a vivere un’estate di cambiamenti per quanto concerne i suoi interpreti in campo: Reina è già promesso sposo del Milan, Rafael dopo cinque anni tra le fila dei partenopei saluta, così come Maggio che sveste i colori azzurri dopo dieci anni. Possibili trattative in uscita potrebbero riguardare Jorginho, Mertens, Callejon e Albiol, con questi ultimi tre appetibili sul mercato in quanto la clausola rescissoria che pende su di loro non sia affatto eccessivamente esosa.

Tra i profili, invece, su cui il Napoli dovrà puntare per tornare a disputare una stagione da protagonista nel nostro campionato, gettando il guanto di sfida anche nell’Europa dei “grandi”, è  quello di Arkadiusz Milik. L’attaccante polacco ha chiuso in maniera brillante quest’annata, siglando gol di pregevole fattura come quello ammirato a Marassi contro la Sampdoria, oppure la rete del riscatto con il Chievo, che permise ai partenopei di mettere in ginocchio gli avversari nei secondi finali. Milik ha collezionato in questo torneo quindici presenze realizzando cinque reti, dimostrandosi un elemento assai valido nel tridente avanzato. Gli esterni, ossia Insigne e Callejon, hanno trovato in lui il centravanti ideale, in grado di capitalizzare al meglio le occasioni procurate. Inoltre, Milik, ha palesato una condizione psico-fisica di gran lunga superiore a quella di Mertens, apparso piuttosto appannato nella seconda parte di stagione.

L’attaccante polacco dovrà solo sperare di mantenere un ottimo stato di salute, evitando che possa incorrere a gravi infortuni come già accaduto nell’ottobre del 2016 con la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, oppure nel settembre del 2017, in questo caso con la rottura, sempre, del legamento crociato anteriore ma del ginocchio sinistro. Stop che hanno pregiudicato le sue annate in azzurro, relegandolo ai box a causa di infortuni piuttosto gravi. Ora che è tornato a buoni livelli, Milik avrà il dovere di mettere nel mirino la prossima stagione, assumendo gli abiti di cannoniere infallibile, mettendo in mostra il suo spiccato senso del gol. I suoi punti di forza, come abbiamo potuto  ammirare, sono i tiri con il sinistro e i colpi di testa: è indubbiamente il gioco aereo, il tipo di manovra che predilige e che esalta le sue spiccate doti. Ancora è ben chiaro chi sarà il prossimo allenatore del Napoli ma di certo chiunque esso sia potrà far leva su questo attaccante forte fisicamente e con tanta voglia di scacciare via i fantasmi con cui ha dovuto convivere in queste due precedenti stagioni sotto l’ombra del Vesuvio, con l’obiettivo di assumere gli abiti della punta di diamante, in grado di poter regalare gioie immense al caloroso popolo partenopeo.

  •   
  •  
  •  
  •