Napoli ‘scudettato’ dal CIES: ecco il motivo per il quale i partenopei sarebbero primi in classifica

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
NAPLES, ITALY - DECEMBER 23: Kalidou Koulibaly, Lorenzo Insigne, Jose Calleon, Dries Mertens, Pepe Reina and Marek Hamsik celebrate the victory after the serie A match betweenSSC Napoli and UC Sampdoria at Stadio San Paolo on December 23, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Napoli e Juventus hanno dato vita alla più intrigante corsa scudetto degli ultimi anni: i partenopei, fin quando hanno potuto, sono riusciti a controbattere ad ogni attacco dei bianconeri, risultando persino vincenti nella sfida clou della trentaquattresima giornata di Serie A, nella quale gli azzurri in trasferta batterono la compagine di Allegri in virtù della rete siglata da Koulibaly.
Ciononostante gli uomini del tecnico Maurizio Sarri non sono riusciti nell’impresa di riportare a Napoli lo scudetto, che manca all’ombra del Vesuvio dalla lontana stagione 1989/90. Vero è che il campionato si è concluso non senza polemiche, tra presunti favori arbitrali invocati da più parti in favore proprio della Juventus e vari “scansamenti” operati dalle squadre di medio – bassa classifica, che hanno fatto arrabbiare e non poco i tifosi azzurri.
A distanza di poco più di una settimana, per il Napoli arriva un importante riconoscimento che, paradossalmente, collocherebbe la società del patron Aurelio De Laurentiis al vertice del calcio italiano, per una serie di fattori e parametri minuziosamente scandagliati dal CIES, il Centro Studi sul Calcio Europeo, che nella giornata odierna ha pubblicato un’interessante classifica che nei fatti rende più concreto ed evidente il ribaltone nel campionato della massima serie.

La nuova classifica di Serie A secondo il CIES: Juventus declassata, Napoli premiato

Analizzando la classifica elaborata dal CIES, si nota sin da subito come il Napoli di fatto supererebbe la Juventus, agguantando in maniera prorompente la prima posizione in classifica: i bianconeri di mister Massimiliano Allegri verrebbero così declassati in seconda posizione. Ma la domanda da porsi è alquanto lecita: perché si verificherebbe questo ribaltone in testa alla classifica?
Nei fatti, l’osservatorio europeo in questione ha analizzato in sostanza il possesso palla e i tiri effettuati e concessi all’interno della propria area di rigore: subito ci si accorge della sorpresa, con il Napoli che sarebbe in effetti premiato. Ad ogni modo un piccolo riconoscimento per il calcio spettacolare e spumeggiante mostrato dagli azzurri nell’attuale stagione sportiva.
E questa non è la sola novità, perché procedendo nella lettura della predetta classifica si nota agevolmente come l’Atalanta sarebbe addirittura in zona Champions, mentre il Benevento, a scapito del risultato maturato sul campo, sarebbe paradossalmente salvo, condannando alla serie cadetta nell’ordine rispettivamente Chievo Verona, Crotone ed Hellas Verona.
Ma vi è di più perché in Europa League la Lazio non ci andrebbe, lasciando così il posto ad Inter, Milan e Fiorentina.
E la Roma? I giallorossi salirebbero incredibilmente al secondo posto, in coabitazione proprio con i bianconeri. Un risultato che, almeno sul campo e in termini di punti conquistati, sarebbe impensabile agli addetti ai lavori.

Il CIES, tuttavia, non si è limitato ad analizzare solamente il campionato di calcio italiano, ma, stante la vocazione europeistica dell’osservatorio in questione, ha valutato, con gli stessi parametri di ricerca, anche la situazione nei cinque maggiori campionati continentali. In questo caso, però, grandi sorprese non ci sarebbero, considerato che tra Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue 1 il Centro Studi premierebbe rispettivamente Manchester City, Real Madrid (unica eccezione, con il Barcellona “retrocesso” in seconda posizione), Bayern Monaco e PSG.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: