Juventus, rivoluzione in vista a centrocampo. L’unico “intoccabile” rimane Matuidi

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
TURIN, ITALY - SEPTEMBER 20: Blaise Matuidi of Juventus in action during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on September 20, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

In casa Juventus sarà un’estate calda e rovente in chiave mercato, tanti i nodi da sciogliere, visto e considerato che alcuni big potrebbe lasciare Torino. Non solo Higuain sul piede di partenza, attenzione anche alla situazione Pjanic, il centrocampista ex Roma nella giornata di ieri ha strizzato l’occhio al Barcellona. I tifosi bianconeri non hanno preso bene questa situazione, i like di approvazione su alcune pagine della squadra catalana hanno fatto inferocire il popolo bianconero. Di fronte ad un’offerta di 60 milioni Marotta lascerebbe partire il centrocampista, con questi soldi i bianconeri potrebbero avere la liquidità necessaria per acquistare Milinkovic-Savic.

In bilico anche la conferma di Khedira, il centrocampista tedesco paradossalmente potrebbe finire al Liverpool, club dal quale è in arrivo Emre Can a parametro zero. L’unica certezza bianconera a centrocampo al momento è Matuidi, il mancino francese è ritenuto indispensabile da Allegri e sarà uno dei perni del nuovo centrocampo. Un centrocampo che sarà rivoluzionato quasi per intero, con Emre Can e Milinkovic-Savic sarebbe una mediana di tutto rispetto, molto più giovane e sopratutto con tanta qualità e quantità in più. La situazione mercato entrerà nel vivo con tutta probabilità dopo la fine dei Mondiali di Russia 2018, dopo la fine della rassegna Mondiale si apriranno i botti estivi e la Juventus sarà sicuramente una delle protagoniste.

Non solo il centrocampo nei pensieri di Marotta, appena Sarri si siederà sulla panchina del Chelsea potrebbero arrivare sviluppi importanti sulla probabile cessione di Rugani. Il difensore azzurro è da sempre uno dei pupilli di Maurizio Sarri, il tecnico toscano l’ha lanciato nel calcio che conta e vuole rilanciarlo con continuità a grandi livelli. La Juventus anche in questo caso potrebbe incassare una cifra intorno ai 40-50 milioni di euro, soldi che verrebbero reinvestiti alla ricerca di un difensore di fama internazionale, attenzione al possibile approdo in bianconero di Boateng del Bayern Monaco. Sempre dopo i Mondiali ci saranno sviluppi importanti sulla vicenda Benatia, il difensore marocchino verrà ceduto e il Marsiglia è pronto a sborsare una cifra intorno ai 20 milioni di euro.

I bianconeri da questo mercato potrebbero ricavare cifre importanti, basti pensare che cedendo Pjanic, Rugani e Benatia, nelle casse del club torinese entrerebbero oltre 100 milioni di euro. Sul mercato finiranno anche Sturaro e Pjaca, con quest’ultimo che è finito nel mirino della Fiorentina. Sturaro ha molte richieste in Premier League, il Leicester sembra molto interessato al centrocampista azzurro. L’offerta arrivata al club bianconero non è ancora ritenuta all’altezza, Marotta considera troppo pochi i 13 milioni offerti dal club inglese, serviranno almeno 18-20 milioni per chiudere l’affare.

Sempre per quanto riguarda il mercato in uscita, da monitorare la situazione Dybala, l’impressione è che il Psg dopo i Mondiali cercherà in tutti i modi di acquistare il fuoriclasse argentino. La Juventus come sempre non si farà trovare impreparata, i tifosi bianconeri sono abituati ai colpi di Marotta, colpi che negli anni hanno reso la Juventus super competitiva. Non è un caso che Max Allegri abbia scelto ancora una volta la Juventus, rinunciando al Real Madrid, tutto ciò grazie al progetto bianconero “vincente”. Un progetto a cui manca solamente la ciliegina sulla torta, vale a dire la coppa dalle grandi orecchie.

  •   
  •  
  •  
  •