Napoli, il dopo Reina è un rebus. I partenopei sono ancora senza portiere

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 18: Pepe Reina of SSC Napoli in action during the Serie A match between SSC Napoli and AC Milan at Stadio San Paolo on November 18, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Pepe Reina – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Il Napoli è ancora alla ricerca del sostituto di Pepe Reina, il portiere spagnolo si è accasato al Milan e i partenopei ancora non sono riusciti a blindare la porta. Tanti i nomi finiti sul taccuino dei dirigenti partenopei, eppure la porta dei campani non ha ancora un numero uno. Il Napoli stranamente si è lasciato sfuggire un portiere di grande affidamento come Perin, non mettendo i bastoni tra le ruote alla tanto odiata Juventus.

Ricordiamo che la società piemontese non ha pagato una cifra esagerata per il portiere azzurro, al Genoa sono andati 12 milioni più altri 3 di eventuali bonus futuri. Una cifra abbordabile per un portiere che tra i pali si è sempre messo in mostra con prestazioni importanti, senza dimenticare che alla Juventus partirà sicuramente leggermente dietro il titolare Szczesny.

Nell’ultimo periodo si erano fatti i nomi di Leno e Rui Patricio, il primo è valutato troppo dal Bayer Leverkusen, il secondo invece non convince il nuovo allenatore Carlo Ancelotti. Nelle ultime ore il nome nuovo è quello di Andrij Lunin, giovane portiere del Zorja, un estremo difensore di soli 19 anni che promette bene in chiave futura. Nei giorni scorsi si era parlato anche di Sirigu del Torino, un nome subito smentito, visto e considerato che la società piemontese ha dichiarato il portiere azzurro incedibile e parte integrante del progetto “Toro”.

Le settimane passano e il Napoli sembra avere sempre più difficoltà ad acquistare un estremo difensore, non resta che aspettare con pazienza, i tifosi partenopei attendono buone notizie da un mercato fin qui molto bloccato. Il Napoli sembra avere le idee poco chiare per quanto concerne la porta, aldilà del colpo Ancelotti in panchina, i campani dovranno fare molta attenzione alla troppa euforia. La società partenopea dovrà cercare di mettere a disposizione del nuovo allenatore una rosa all’altezza, per tornare al più presto ad alzare un trofeo che manca da troppi anni.

  •   
  •  
  •  
  •