Chievo, martedì al via il processo bis: rischio penalizzazione concreto

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui
VERONA, ITALY - OCTOBER 01: Lucas Castroof AC Chievo Verona celebrates after scoring his team's first goal during the Serie A match between AC Chievo Verona and ACF Fiorentina at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 1, 2017 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Foto professionale Getty Images© selezionata da SuperNews

Dopo la sentenza emessa dal TFN ( Tribunale Federale Nazionale) in cui aveva “assolto” il Chievo per vizio di improcedibilità, la Procura FIGC ha già aperto un nuovo procedimento nei confronti del club clivense. La richiesta era stata di ben 15 punti di penalizzazione con retrocessione insieme al Cesena a causa delle plusvalenze fittizie tra le due società. Condannato il club romagnolo ormai fallito, ma che comunque dovrà scontare la penalizzazione se si iscriverà ad un nuovo campionato professionistico (serie D), il Chievo era riuscito a evitarla in quanto non era stato ascoltato il presidente Luca Campedelli nell’udienza.

Ora che i calendari sono stati stilati e il Chievo avrà l’onore di ospitare la Juventus di Cristiano Ronaldo alla prima giornata, sul fronte giudiziario le preoccupazioni non sono finite. Martedì si aprirà il processo bis, dove verrà stavolta ascoltato il presidente Campedelli in merito alla vicenda con la pronuncia della sentenza  che arriverà al ridosso dell’inizio del campionato. Il rischio di una penalizzazione da scontare nel torneo che verrà è concreto. Come si dice chi ha sbagliato deve pagare. La società clivense ha sempre dato opera di serietà e competenza conquistando la stabilità della serie A e ne uscirà sicuramente a testa alta.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Roma, giovedì elettrico a Trigoria: "Non ci alleniamo"
Tags: