Milan, Montella: “Esonero ? Ci sono rimasto male. Meritavo più tempo”

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

E’ tornato a parlare Vincenzo Montella dopo l’ultima tormentata stagione vissuta sulle panchine di Milan e Siviglia. L’ex Aeroplanino aveva iniziato con il Milan fresco di cambio di proprietà per poi essere esonerato a metà novembre. In seguito è passato al Siviglia, dove è stato esonerato di nuovo nonostante i quarti di finale di Champions League e la finale raggiunta in Copa del Rey. Al momento, Montella è senza panchina e in cerca di nuove sfide.

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Montella è tornato sulla sua esperienza in rossonero, rivendicando  quanto di buono fatto al Milan:  “Ho passato dei bei momenti con il Milan: certo ci sono rimasto molto male dell’esonero. Mi dovevano dare più tempo. Si era partito con un progetto che poi si è interrotto. Quando si cambia proprietà è normale che ci siano degli stravolgimenti. Avevamo cambiato ben 10 giocatori di tante nuove nazionalità di cui uno solo aveva una storia da Champions League.

Poi una frecciata alla vecchia dirigenza: “Ci vuole tempo per amalgamare un gruppo nuovo, la società non ha avuto pazienza, avrei meritato tempo in più. Forse si sono create aspettative troppo alte la rosa è stata sopravvalutata. I rapporti con Gattuso sono buoni è giovane e può crescere. L’obiettivo era la Champions ed ho calcato le aspettative. Vedere il club fuori dalle Coppe mi fa strano ,ma se la Uefa ha deciso così avrà avuto le sue ragioni.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Panchina Inter: Antonio Conte sempre più in bilico, Marotta come traghettatore pensa ad un ex nerazzurro