Cristiano Ronaldo, il fratello Hugo è sicuro: “Alla Juventus farà la storia”

Pubblicato il autore: Alessio Prastano Segui

Cristiano Ronaldo – Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

L’effetto Cristiano Ronaldo alla Juventus cresce giorno per giorno. In attesa di vederlo debuttare ufficialmente nella prima gara del campionato contro il Chievo, Sabato 18 Agosto alle 18:00, i tifosi svuotano tutte le scorte di maglie vendute e cercano di avere notizie delle sedute di allenamento del portoghese.

E’ il tempo delle parole, degli auspici, dei proclami: se Cristiano, nel giorno della presentazione, aveva considerato la Juventus come “una scelta facile” ed un ulteriore passo in avanti della carriera, il fratello maggiore Hugo alimenta questa convinzione: “Alla Juventus farà la storia“.
Hugo Aveiro si concede ad un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, in cui racconta delle difficoltà personali dovute all’alcool, fino alla rinascita, dovuta proprio ad un patto di sangue con il fratello, fatto nella vigilia della Finale di Champions 2014 contro l’Atletico Madrid: “Se la vinco, tu la smetti di bere“. Cosi è stato. Quella Coppa risiede all’interno del Museo di Funchal, che lo stesso Hugo dirige.

Leggi anche:  Juventus, ufficiale l'acquisto di Dabo: visite superate

Coppe, i palloni delle triplette ed i cinque d’oro: ci sono tutti i trofei che Cristiano Ronaldo ha conquistato lungo tutta la sua carriera. Ma c’è una novità: una statua a grandezza naturale di CR7 che indossa la maglia della Juventus. Madrid è ormai lontana; è tempo di concentrarsi sulla nuova vita in bianconero, tanto che, dichiara Hugo: “Ci sarà anche un nuovo spazio in esposizione in cui mostreremo tutti i futuri trofei che vincerà in Italia“.

Hugo è convinto che il fratello “darà tutto quello che ha in corpo per mantenersi a questo livello, anzi, per migliorarsi. La Serie A è un campionato molto competitivo e credo sarà parte della sua storia“. I primi giorni alla Continassa, quartier generale della Juventus, tendono a confermare tali auspici. Cristiano ha cominciato ad allenarsi con la solita professionalità e la solita minuzia che lo contraddistingue da sempre, pronto a ripagare l’abnorme affetto del pubblico bianconero, che secondo Hugo “lo sosterrà sempre e comunque, proprio come faccio io“.

Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Torino Spezia in tv e in streaming, Serie A 18° giornata

Gli stessi tifosi che implorano CR7 affinchè riporti quella Coppa dalle grandi orecchie, che manca a Torino da 22 anni. Su questo però, il fratello maggiore non si scompone: “Nessuno di noi può conoscere il futuro: occorre aspettare e lavorare“. La formula per raggiungere i traguardi è sempre quella: lavoro e dedizione. All’affetto per il fratello e alla cura dello splendido museo, ci pensa Hugo.

  •   
  •  
  •  
  •