DAZN-SKY, Konsumer attacca: “Finta concorrenza e presa in giro dei consumatori”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Ciro Immobile – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Napoli-Milan prova del nove per DAZN. Il big match della seconda giornata di Serie A, in programma sabato sera allo stadio San Paolo, sarà un banco di prova non indifferente per la nuova piattaforma di streaming. L’esordio del weekend scorso è stato ricco di problemi per gli utenti e ha suscitato numerose polemiche per il servizio offerto, ritenuto inadeguato e non soddisfacente. In vista di Napoli-MilanDAZN ha chiesto aiuto anche a Tim per supportare una richiesta di connessioni stimata circa quattro volte in più rispetto all’anticipo serale della prima giornata. Le due squadre hanno un bacino di tifosi che rappresenta circa il 30 % di quello totale della Serie A e bisogna considerare anche il primo mese di abbonamento di prova gratuito che ha fatto schizzare alle stelle il numero delle registrazioni negli ultimi giorni.

DAZN-SKY, le proteste delle associazioni dei consumatori. La divisioni in pacchetti decisa dalla Lega Calcio costringe i tifosi a sottoscrivere doppi abbonamenti con un aumento dei costi considerevole. Dopo il Codacons, anche Konsumer Italia minaccia di chiedere l’intervento dell’Antitrust. Il presidente Premuti non accetta il binomio DAZN-SKY e dichiara: “Tanto per cominciare denunciamo l’impreparazione tecnica della piattaforma tecnologica di DAZN che non garantisce il sevizio in maniera corretta. Chiediamo che venga verificato dall’Antitrust se si profili un cartello tra i due operatori che, attraverso voucher scontati, fanno finta di farsi concorrenza. Denunciamo anche la presa in giro da parte di Sky che pur avendo il 70% delle  partite in esclusiva, pratica gli stessi costi di abbonamento della stagione scorsa in cui ne aveva il 100%. Partite viste a singhiozzo su DAZN, incertezza di quali squadre potranno vedersi in abbonamento e oscuri accordi, portano i consumatori a pagare di più per avere un servizio insufficiente e con l’incognita di non sapere per cosa stanno pagando: adesso basta!”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,