Il primato della Spal: difesa granitica e grande cinismo in avanti

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
FERRARA, ITALY - OCTOBER 01: Alberto Paloschi of Spal celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Spal and FC Crotone at Stadio Paolo Mazza on October 1, 2017 in Ferrara, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo due giornate di campionato in testa troviamo a sorpresa anche la Spal, visto e considerato che la squadra di Semplici si trova addirittura a punteggio pieno. Ovviamente la squadra di Ferrara non lotterà per lo Scudetto, ma potrebbe rivelarsi la sorpresa del campionato, in quanto la rosa è rimasta quella della passata stagione e i meccanismi sono più che collaudati. Se poi ci mettiamo gli arrivi di due calciatori importanti come Petagna e Missiroli, allora sognare un posto tra le prime sette in classifica non è utopia.

La Spal ha impressionato in queste prime di due gare di campionato, subendo zero reti e vincendo in entrambi i casi di misura, segno che la squadra è matura e che Semplici ha trovato gli equilibri giusti. L’impressione è che in questa stagione non ci sarà molto da soffrire per ottenere la salvezza, visto che la squadra sembra attrezzata per raggiungere una posizione tranquilla, e se si continuerà a lavorare duro, dietro l’angolo potrebbe esserci una stagione molto importante.

Leggi anche:  Benevento-Sassuolo, decisiva l'autorete di Barba: i neroverdi tornano a vincere

Nella gara di ieri ci ha pensato Antenucci a mandare k.o il Parma. L’esperto bomber ha deciso la gara con una rete da antologia, un destro al volo di rara bellezza che non ha lasciato scampo all’incolpevole Sepe. La stagione è appena iniziata e la Spal vuole continuare a stupire, mantenendo i piedi per terra e non cercando voli pindarici, che alla fine potrebbero rivelarsi controproducenti.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: