Il Torino si prepara alla sfida con la Spal tra l’entusiasmo al Filadelfia e le novità di mercato

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 16: Andrea Belotti of Torino FC in action during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on December 16, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Andrea Belotti – Foto Getty Images © scelta da SuperNew

Non ci poteva essere momento migliore per il Toro dell’allenatore Walter Mazzarri, del ds Petrachi e del presidente Urbano Cairo per aspettare in tutta tranquillità e con una buone di ottimismo l’arrivo al Grande Torino dei ferraresi della Spal, autentica rivelazione di questo inizio campionato.

Il Filadelfia ha aperto le sue porte ai tifosi granata soddisfattissimi ed esaltati all’indomani del pareggio in rimonta per 2-2 (a segno capitan Andrea “Gallo” Belotti e l’ottimo neoacquisto francese Meité) raggiunto al Giuseppe Meazza di Milano contro la fortissima Inter di Spalletti, che punta almeno a un piazzamento alla prossima Champions League. Walter Mazzanti ha fatto svolgere una seduta defatigante ai giocatori impegnati contro l’Inter, partitella per tutti gli altri.

Capitolo mercato: Niang ha sempre le valigie pronte – lo stesso Mazzarri ha chiesto esplicitamente a Cairo via Petrachi di sfoltirgli il reparto d’attacco visto anche l’arrivo di Zaza che però non ha ancora giocato – in attesa di un’offerta che risulti gradita al presidente, l’ottimo trequartista spagnolo Iago Falque è stato dichiarato “incedibile” fatta salvo una “proposta indecente”. Idem per il serbo Adem Ljajic ambito dai turchi del Besiktas. Buone notizie infine dall’infermeria: De Silvestri ha smaltito la botta alla caviglia, domenica sarà regolarmente in campo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,