Napoli, la cura Ancelotti ha rigenerato Callejon. Stagione da comprimario per Verdi?

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui
NAPLES, ITALY - FEBRUARY 15: Jose Callejon of SSC Napoli in action during UEFA Europa League Round of 32 match between Napoli and RB Leipzig at the Stadio San Paolo on February 15, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

La stagione del Napoli è partita con la vittoria preziosa sul campo della Lazio, mentre questa sera ci sarà la super sfida contro il Milan al San Paolo. I partenopei non vogliono cullarsi sugli allori e puntano ad ottenere il bis contro i rossoneri, per cercare di mantenersi in vetta, mettendo così pressione fin da subito alla corazzata Juventus. L’estate del Napoli non è stata delle più tranquille e fortunatamente la squadra sta rispondendo alla grande sul campo, riaccendendo quell’entusiasmo che tra i tifosi sembrava perso. L’unica nota stonata è il gelo continuo tra De Laurentiis e i tifosi, un distacco che sembra destinato a durare anche nei prossimi mesi.

Aldilà del mercato estivo non entusiasmante, i tifosi non perdonano al presidente l’acquisto del Bari Calcio, dopo il fallimento avvenuto poche settimane fa. Tra i tifosi pugliesi e quelli napoletani non c’è mai stato un buon rapporto, d’altronde, l’odio che c’è tra queste due meravigliose città è ormai risaputo da tanti anni. De Laurentiis ha garantito ancora una volta massimo impegno per il Napoli, sottolineando che il Bari sarà tenuto d’occhio e monitorato dal figlio Luigi. A parziale scusante del numero uno del Napoli c’è un dato importante, visto e considerato che è riuscito a confermare quasi in blocco la rosa della passata stagione, rifiutando offerte a dir poco vantaggiose anche per Koulibaly.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Stiamo iniziando a vedere la meta, ma dobbiamo continuare a spingere”

La cessione di Jorginho non è stata voluta dal club, anzi, è stato lo stesso calciatore a voler lasciare Napoli, in quanto le sirene della Premier League lo hanno convinto a cercare fortuna altrove. Alla fine si è accasato al Chelsea dell’ex Sarri e qualcuno ha storto il naso per questa operazione, senza considerare il fatto che il calciatore sarebbe comunque diventato un calciatore dei blues, con o senza Maurizio Sarri. La speranza è che lo strappo tra dirigenza e tifosi possa ricucirsi, facendo si che si torni ad un clima sereno e felice, visto che questa situazione a lungo andare potrebbe creare un clima di tensione anche all’interno dello spogliatoio.

Tornando alla sfida con il Milan, Ancelotti sembra intenzionato a confermare in blocco l’undici che ha sbancato l’Olimpico in rimonta. Tra gli undici iniziali dovrebbe esserci il convincente Callejon visto a Roma. L’esterno spagnolo ha stupito sotto tutti i punti di vista, abbinato corsa e qualità, sia in fase difensiva che in fase offensiva. Nelle amichevoli estive l’ex Real Madrid sembrava in affanno e Verdi era considerato il favorito numero uno per giocare sulla corsia destra, invece, le gerarchie si sono invertite e l’azzurro è finito tra le riserve, senza giocare nemmeno un minuto contro la Lazio.

Leggi anche:  Rosso per Ibrahimovic durante Parma-Milan, cosa ha detto all'arbitro Maresca

A questo punto viene da chiedersi se Verdi riuscirà realmente a trovare spazio negli schemi di Ancelotti. Nei periodi in cui ci saranno tante gare tra coppe e campionato, il calciatore sicuramente troverà spazio per via del turn over, ma, l’impressione è che durante la stagione non sarà la prima scelta di Ancelotti. Con le prestazioni messe in mostra a Bologna, il talento ex Milan era riuscito ad entrare in pianta stabile nel giro della nazionale. Dovesse trovare poco spazio in Campania, le porte dell’azzurro per lui potrebbero chiudersi nuovamente, dopo anni di sacrifici e prestazioni importanti.

  •   
  •  
  •  
  •