Milan-Roma, dilemma per Di Francesco: 4-3-3 classico o 4-2-3-1 con De Rossi e N’Zonzi davanti alla difesa?

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui

Eusebio Di Francesco – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Gli ultimi giorni della Roma non sono stati di certo all’insegna della tranquillità. Prima la cessione di Strootman al Marsiglia che ha fatto scattare l’ira dei tifosi sui social, dopo il pareggio sofferto e in rimonta contro l’ottima Atalanta di Gasperini. Insomma, dopo giorni tormentati ora ci si aspetta che nella Capitale torni il sereno e i giallorossi vogliono conquistare i tre punti in casa del Milan, in una gara per niente semplice.

Di Francesco nella gara contro l’Atalanta ha cambiato in corsa, passando dal 4-3-3 al 4-2-3-1, con De Rossi e N’Zonzi a fare da diga davanti alla difesa. Il cambio di modulo dell’ex tecnico del Sassuolo ha dato grandi risultati, visto e considerato che la Roma ha rimontato due reti in pochi minuti e ha addirittura sfiorato il gol della vittoria a tempo quasi scaduto.

Leggi anche:  Milan, pronto il rinnovo per Kessie fino al 2026

Il paradosso è che con il centrocampo a tre i giallorossi hanno dimostrato poco equilibrio, invece, con la soluzione del doppio mediano hanno rischiato poco e trovato fin da subito grande equilibrio. Dunque, Di Francesco ora dovrà scegliere il modulo giusto per il proseguo della stagione, anche se non bisogna dimenticare che la forza del tecnico capitolino è proprio la capacità di saper cambiare in corsa, leggendo alla perfezione i match.

  •   
  •  
  •  
  •