Roma, buona la prima per N’Zonzi. Deludono Cristante e Pellegrini

Pubblicato il autore: danilotaverniti Segui


La Roma getta il cuore oltre l’ostacolo e riesce a compiere una grande rimonta contro l’Atalanta. All’Olimpico finisce 3-3 tra giallorossi e bergamaschi, con gli ospiti che recriminano per aver gettato alle ortiche un vantaggio di due reti. Nonostante tutto il pari può andar bene a entrambe le compagini, visto e considerato che ora si ritrovano a quota 4 in classifica, dopo due giornate di campionato. Tra gli ospiti spicca la doppietta all’esordio per l’argentino Rigoni, che ha impressionato per la freddezza dimostrata sotto porta.

Di Francesco ha schierato dall’inizio un centrocampo formato da Cristante, De Rossi e Pellegrini, con i due giovani azzurri che hanno deluso le attese, con tanto di sostituzione ad inizio ripresa per lasciar spazio a N’Zonzi e Justin Kluivert. A proposito dell’ex Siviglia, per lui l’esordio con la maglia giallorossa è stato veramente buono, in quanto ha dato sostanza alla mediana e ha dimostrato un discreta intesa con il compagno di reparto, quel Daniele De Rossi che ha tenuto a galla la Roma, con una prestazione formidabile.

Leggi anche:  Milan, pronto il rinnovo per Kessie fino al 2026

Sono stati i cambi di Di Francesco a dare la marcia in più alla squadra capitolina, d’altronde, la Roma dispone di una rosa all’altezza in ogni ruolo e in avanti c’è l’imbarazzo della scelta per l’ex tecnico del Sassuolo. Nella ripresa si è passati dal consolidato 4-3-3 al 4-2-3-1, con N’Zonzi e De Rossi a fare da diga davanti alla difesa e Under, Kluivert Jr e Pastore schierati dietro l’unica punta Edin Dzeko. Alla fine ha vinto lo spettacolo e non c’è stata alcuna polemica nel dopo gara, segno che in questo caso la gara tra Roma e Atalanta verrà ricorda per le prodezze in campo.

  •   
  •  
  •  
  •