Calendario Serie A, le partite di oggi domenica 23 settembre: Roma e Lazio in campo alle 15. Juventus a Frosinone nel posticipo

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Dopo l’esordio delle squadre italiane nelle Coppe Europee torna in campo la Serie A per gli incontri domenicali della quinta giornata.

Le prime a scendere in campo alle ore 12.30, saranno allo stadio Olimpico Grande Torino, i granata di Walter Mazzarri e il Napoli di Carlo Ancelotti in un incontro che promette molte emozioni. I piemontesi in queste prime giornate hanno raccolto meno di quanto meritavano anche per qualche dubbio fischio arbitrale e sembrano essere in buona forma anche se dovranno fare a meno di tre giocatori molto importanti, ovvero lo spagnolo Iago Falque, Lorenzo De Silvestri e Roberto Soriano. Dal canto suo il Napoli dovrà cercare di tornare a casa con un vittoria per non perdere altro terreno dalla Juventus, che stasera giocherà a Frosinone. La cabala è dalla parte dei partenopei visto che negli ultimi undici incontri tra le due formazioni il Napoli ha vinto in nove occasioni.

Alle ore 15 scenderanno in campo le squadre romane. Allo stadio Olimpico di Roma ci sarà la sfida tra Lazio-Genoa con le due squadre appaiate a sei punti; i romani giovedì hanno battuto i ciprioti dell’Apollon Limassol per 2-1 per la prima giornata di Europa League, ma ancora non si esprimono come nelle ultime due stagioni; i tre big biancocelesti Milinkovic-Savic, Immobile e Luis Alberto non riescono ancora ad entrare in forma e questo per Inzaghi alla lunga potrebbe diventare un problema. Il Genoa che nelle ultime nove stagioni a Roma ha vinto cinque volte perdendo in quattro occasioni, cercherà di fare la sua solita partita attenta in fase difensiva per poi ripartire con l’attuale capocannoniere (insieme a Defrel) del campionato, il polacco Piatek, in grande forma.

L’altra squadra capitolina, la Roma, giocherà allo stadio Dall’Ara di Bologna in un match molto delicato per entrambe le squadre: i giallorossi vengono dalla sconfitta al Meazza contro il Milan, dal pareggio subito in rimonta contro il Chievo in casa e dalla scoppola di Madrid contro il Real in Champions League; i rossoblu invece hanno ottenuto solamente un punto in quattro giornate e mister Filippo Inzaghi è già a rischio esonero con una piazza che non è affatto contenta di come si stanno mettendo le cose.
Di certo il calendario non aiuta, perchè dopo la Roma di mister Di Francesco, gli emiliani dovranno andare a giocare allo Stadium contro la Juventus, nel turno infrasettimanale.

La terza ed ultima partita del pomeriggio si giocherà allo stadio Bentegodi tra Chievo-Udinese con i clivensi di Lorenzo D’Anna, che dopo l’ottimo pareggio in rimonta ottenuto a Roma contro i giallorossi, cercheranno di vincere il primo match stagionale per togliersi quel fardello della penalizzazione per il caso plusvalenze (ora -1 in classifica); dal canto suo l’Udinese ha cominciato la stagione abbastanza bene con cinque punti, importanti per l’obiettivo salvezza. Il mister friulano Velasquez (l’allenatore più giovane della Serie A con i suoi quasi 37 anni) fino ad ora ha dimostrato di saperci stare in un campionato difficile come quello italiano.

Alle ore 18 match molto intrigante tra Milan-Atalanta che si daranno battaglia sul prato dello stadio Meazza; i rossoneri ancora stanno cercando la quadratura del cerchio, giovedì nell’esordio in Europa League c’è stata la vittoria striminzita per 1-0 in Lussemburgo contro il Dudelange; il problema di questo primo mese di stagioni per gli uomini di Gennaro Gattuso è la discontinuità nei 90 minuti, infatti troppe volte si è vista una squadra a due facce nel corso delle partite. I bergamaschi dopo l’eliminazione dai play off di Europa League si sono smarriti perdendo due partite consecutive contro Cagliari e Spal. Il tecnico Gian Piero Gasperini dovrà essere bravo a ricompattare la squadra e l’ambiente per cercare di fare l’ennesima ottima stagione, altrimenti ci sarà il rischio che la formazione orobica potrebbe sciogliersi pericolosamente.

Chiuderà questa lunga domenica calcistica il posticipo delle ore 20.30 che si giocherà allo stadio Benito Stirpe tra Frosinone-Juventus; qui il copione sembra scontato visto la differenza abissale di valori; i ciociari dopo la pesante sconfitta in casa della settimana scorsa contro la Sampdoria per 5-0, cercherà di limitare i danni al cospetto di un avversario che viaggia con il vento in poppa avendo conquistato dodici punti in quattro partite e vincendo a Valencia all’esordio di Champions League, nonostante l’espulsione di Cristiano Ronaldo. Ci sarà un ampio turnover per mister Allegri visti i numerosi impegni che aspettano i bianconeri nelle prossime settimane. Nell’unico precedente datato febbraio 2016, vittoria juventina per 2-0 con reti di Cuadrado e Dybala negli ultimi venti minuti.

Questo il quadro delle partite oggi 23 settembre, (tra parentesi il canale di riferimento)

Torino-Napoli  ore 12.30  (DAZN)
Chievo-Udinese  ore 15.00 (DAZN)
Bologna-Roma  ore 15.00 (Sky)
Lazio-Genoa  ore 15.00 (Sky)
Milan-Atalanta  ore 18.00 (Sky)
Frosinone-Juventus  ore 20.30 (Sky)

  •   
  •  
  •  
  •