Caos Serie A: per Chievo e Frosinone in arrivo punti di penalizzazione

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto originale Getty Images © selezionata da SuperNews

Ieri pomeriggio finalmente è giunta alla conclusione la querelle della Serie B, che ha mantenuto il format della stagione in corso a 19 squadre anche se arriveranno sicuramente altri ricorsi da non escludere nuove sorprese.

Ma il caos si sta verificando anche nel campionato di Serie A con due club che sono a serio rischio penalizzazione. La prima squadra è il Chievo Verona che oggi vedrà, dopo alcuni rinvii, iniziare il processo dove la procura federale attaccherà nuovamente le trenta operazioni di compravendita di giovani calciatori insieme al Cesena (club nel frattempo fallito) iscritte nei bilanci chiusi fra il 2014 e il 2017, accusando il club veneto di plusvalenze fittizie al fine di far apparire un patrimonio netto superiore a quello realmente esistente e ottenere l’iscrizione al campionato di Serie A 2015-16, 2016-17, 2017-18, in assenza dei requisiti previsti dalla normativa federale.

La prima sentenza aveva portato all’improcedibilità ma ora il nuovo processo potrebbe portare al Chievo una penalizzazione di circa otto punti che potrebbero risultare decisivi a fine campionato visto l’inizio di stagione deludente dei gialloblu e una rosa che sembra almeno sulla carta non all’altezza della categoria. Avere sulle spalle così tanti punti di meno sarebbe una spada di Damocle per la società guidata da Luca Campedelli.

Il secondo club a rischio penalizzazione è il neo promosso Frosinone del presidente Maurizio Stirpe, che potrebbe pagare a caro prezzo il lancio di palloni da parte dei componenti della panchina durante la finale playoff del giugno scorso contro il Palermo.
La conferma arriva dal Collegio di Garanzia del Coni che ha diramato le motivazioni della sentenza con cui ha rimandato la questione alla Corte Sportiva d’Appello; i ciociari hanno rischiato addirittura la retrocessione in Serie B, declassamento che ora non può più verificarsi, ma la penalizzazione sembra dietro l’angolo.

I punti di meno dovrebbero essere tre, ma che per una squadra neopromossa come quella del Frosinone, che in questo momento ha molti infortunati di lungo corso e una rosa inesperta per la categoria, sarebbe senza dubbio un handicap molto pesante.

  •   
  •  
  •  
  •