Inter, Skriniar dice no al rinnovo: i 2,5 milioni offerti non bastano

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui
MILAN, ITALY - DECEMBER 03: Milan Skriniar of FC Internazionale Milano in action during the Serie A match between FC Internazionale and AC Chievo Verona at Stadio Giuseppe Meazza on December 3, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Milan Skriniar – Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Dopo aver rifiutato diversi top club europei, Milan Skriniar era pronto a firmare il suo rinnovo con i nerazzurri ma la trattativa è in fase di stallo per mancato accordo tra le parti.

Mancato accordo tra le parti. Un’estate molto movimentata per Milan Skrinar: dopo la grande stagione fatta con l’Inter diversi top club europei erano pronti a fare follie per assicurarsi le prestazione sportive del difensore ma, dopo varie trattative, il difensore slovacco ha deciso di rimanere con i nerazzurri ed era pronto a firmare il rinnovo. La firma, però, ancora non è avvenuta per il mancato accordo tra le parti: l’Inter avrebbe offerto 2,5 milioni a stagione contro i 1,7 che percepisce in questo momento ma l’agente del difensore chiede almeno 3 milioni per il suo assistito. L’Inter e Milan Skriniar sono finiti su binario morto nella trattativa per il rinnovo di contratto. Non c’è accordo tra le parti, non siamo neppure nei pressi di una firma: chiacchiere interrotte, perché i punti di vista al momento sono molto diversi.

Differenza da colmare. La scadenza del contratto di Skriniar non mette fretta alla società nerazzurra di trovare un accordo nelle prossime ore però la differenza va colmata. Come spiegato dall’agente del calciatore Karol Csonto, il nuovo contratto di Skriniar deve raggiungere le richieste che sono arrivate in questa sessione da altri club su tutti il Manchester United che ha messo sul piatto 65 milioni all’Inter e 3 di contratto al difensore slovacco. L’Inter, invece, vuole fare il rinnovo al difensore come riconoscimento delle prestazioni di Skriniar della passata stagione: qui sorge la differenza che, per ora, ha bloccato la trattativa però i nerazzurri devono essere pronti a fare questo sforzo economico perchè adesso le basi per risanare questa differenza ci sono.

  •   
  •  
  •  
  •