Napoli, record in negativo: 6 tiri e 6 gol subiti nelle prime tre giornate di Serie A

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Napoli – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Che ci sia da lavorare per Carlo Ancelotti è evidente. Quei campanelli d’allarme suonati nel corso dell’estate e delle amichevoli estive perse malamente ora sono diventati delle sirene fastidiose. Specie dopo il crollo di ieri sera in quel di Marassi. Ebbene sì, il Napoli ha perso 3-0 in casa della Sampdoria grazie alle reti realizzate da Defrel e dalla magia dell’ex Fabio Quagliarella. Nel match di ieri sera è apparso evidente come i partenopei non siano una squadra ben impostata, nonostante sia praticamente la medesima dello scorso anno.

Probabilmente la mancanza di rinforzi ha influito negativamente, nonostante Aurelio De Laurentiis abbia a più riprese sottovalutato la questione. Però si fa presto a parlare. Insomma, siamo solamente alla terza giornata di campionato e nulla è precluso. Però la gara contro la Sampdoria ha evidenziato qualche problema nella squadra di Ancelotti. In particolare è la difesa che scricchiola: nello scorso torneo, il Napoli è stata per grandi tratti la miglior difesa della Serie A, numeri alla mano. Ora, invece, dopo 270′ disputati su sei tiri in porta subiti, i partenopei hanno incassato ben 6 reti. Una cosa abbastanza sorprendente considerato che la coppia centrale è composta da Albiol e da Kalidou Koulibaly, fresco di rinnovo fino al 2023 con clausola da 200 milioni inserita nel contratto.

Probabilmente il Napoli sta risentendo della partenza di Jorginho, che faceva da filtro tra attacco e difesa. Venendo a mancare quest’ultimo, trasferitosi al Chelsea di Sarri, gli azzurri non riescono ad interpretare correttamente la doppia fase ed ogni ripartenza della squadra avversaria rischia di essere molto pericolosa. Nelle prime due partite, il Napoli ha avuto la forza di reagire, rimontando sia contro la Lazio che contro il Milan. La sfida contro i rossoneri è stata particolare, in quanto se la squadra di Gattuso non fosse calata nella ripresa, probabilmente saremmo qui a parlare di altro. Tornando a ieri sera, la Samp ha dimostrato di essere in grado di mettere sotto la seconda forza uscente dal torneo precedente. E se la situazione difensiva non dovesse migliorare la Juventus potrebbe avere una rivale in meno nella corsa verso il titolo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: