Parma-Juventus, Pjanic e Cuadrado: ma è calcio o karate?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Terza vittoria consecutiva con il Parma per la Juventus di Cristiano Ronaldo, ancora poco decisivo per le sorti dei bianconeri. Mandzukic e Matuidi risolvono la pratica emiliana non senza difficoltà.

Oltre ai gol mancati di Ronaldo, sui social non sono pochi gli utenti verosimilmente antijuventini che sottolineano la condotta di Miralem Pjanic e le sue entrate spesso irruenti sugli avversari. Ricordiamo tutti, l’intervento su Rafinha, nel decisivo Inter-Juventus della scorsa stagione In cui l’arbitro Orsato non sanzionò il bosniaco? Ieri, l’arbitro Doveri, è stato restio nel punire il centrocampista bianconero in seguito ad alcune entrate non certo limpide sui calciatori del Parma. I replay scorrono impetuosi con Pjanic che carica la gamba destra, nel tentativo di prendere il pallone, ma alza da terra il gialloblu Rigoni, falciandolo. Perchè il Var non interviene ? Col nuovo protocollo, sappiamo che i direttori di gara hanno la piena decisione e possono anche non essere d’accordo con i colleghi davanti agli schermi ma interventi del genere non possono passare inosservati.

Leggi anche:  Coppa Svizzera: Lugano beffato ai supplementari, in semifinale ci va il Lucerna

Non solo Pjanic. Anche il colombiano Cuadrado è apparso abbastanza nervoso e sanzionato con un’ammonizione, per un duro intervento su Ceravolo, da dietro, che meritava ben altro e non il semplice cartellino giallo. Sarà, anche questo un campionato gestito da decisioni arbitrali, che porteranno solo polemiche, come quasi da sempre la Serie A ?

  •   
  •  
  •  
  •