Serie A 7.a giornata: Sassuolo-Milan crocevia per Gattuso, Fiorentina-Atalanta sfida da Europa

Pubblicato il autore: Francesco Perna Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Neanche il tempo di commentare il turno infrasettimanale che la Serie A torna in campo. Il settimo turno di campionato sarà contraddistinto da due big match: il derby di Roma e Juventus – Napoli. Si comincerà all’Olimpico, dove entrambe le squadre sono alla ricerca di punti importanti. La Roma è tornata al successo contro il Frosinone dopo un periodo avaro di vittorie, facendo sprofondare i giallorossi indietro. Di Francesco rilancerà Dzeko dal 1′ e alle sue spalle il trio Under, Pastore ed El Sharaawy che ha fatto molto bene nell’ultimo turno. Simone Inzaghi ha tenuto a riposo Milinkovic Savic nell’ultimo turno e ha concesso pochi minuti ad Immobile che tornerà a guidare l’attacco biancoceleste. Una sfida decisiva per la Roma se non vuole staccarsi ulteriormente dalla zona Champions, mentre per la Lazio sarà un test per capire se anche con le grandi è possibile ottenere punti, dopo i ko nelle prime due giornate contro Napoli e Juve.

Alle 18 toccherà a Juventus e Napoli. Le due di testa, si affronteranno all’Allianz Stadium a distanza di pochi mesi dall’ultima sfida, dove il Napoli conquistò un successo importante, ma alla fine inutile per ottenere il tricolore. Allegri con il dubbio Dybala. L’argentino difficilmente sarà titolare e al suo posto dovrebbe esserci Mandzukic, con Bernardeschi e Ronaldo a completare il tridente. Il Napoli di Ancelotti, dopo l’ampio turnover contro il Parma dovrebbe riproporre il 4-4-2 con Hysai e Albiol che tornano in difesa, Callejon esterno e davanti con Insigne è ballottaggio tra Milik e Mertens, con il belga in leggero vantaggio.
Inter – Cagliari chiuderà il sabato calcistico. Gli uomini di Spalletti sono reduci da tre vittorie consecutive, fondamentali per ritrovare serenità dopo un difficile inizio di campionato. Come annunciato da Spalletti ci saranno un po’ di cambi, con Skriniar, Asamoah, Brozovic e Nainggolan, che potrebbero sedere in panchina anche in vista dell’appuntamento in Champions League contro il PSV.

Leggi anche:  La bomba di Santini (7 Gold) sul futuro di Conte: "Potrebbe lasciare l'Inter a fine stagione. Al suo posto arriverà..."

La domenica si aprirà con il lunch match tra Bologna e Udinese, entrambe sconfitte nel turno infrasettimanale. Ma se per l’Udinese è stato un ottimo inizio, non si può dire per il Bologna, che dovrà tornare a fare punti per smuovere una classifica deficitaria. Inzaghi deve fare a meno di Palacio infortunato mentre in casa friulana pochi dubbi di formazione con De Paul e Lasagna a guidare l’attacco bianconero.
Fiorentina – Atalanta è sicuramente la sfida più interessante della domenica pomeriggio. I viola sono reduci dalla sconfitta esterna contro l’Inter, la seconda dopo quella del San Paolo, ma al Franchi la squadra di Pioli è un rullo compressore, con tre successi all’attivo e 10 gol segnati. Dall’altra parte la Dea vuole tornare al successo che manca dalla prima giornata e per farlo, Gasperini si affiderà alla coppia Gomez e Zapata.

Leggi anche:  Milan, pronto il rinnovo per Kessie fino al 2026

Il Torino andrà al Bentegodi per centrare il primo successo esterno del campionato e per tornare a macinare punti dopo la sconfitta pesante contro il Napoli e il pareggio di Bergamo. Servirà il miglior Belotti per i granata e Mazzarri spera nel recupero di Iago Falque per cercare di esaltare le qualità dell’attaccante della Nazionale.
Il Frosinone contro il Genoa è alla ricerca del primo gol in campionato e di punti che possano muovere una situazione già molto complicata per gli uomini di Longo. Di fronte ci sarà un grifone, trascinato dal capocannoniere Piatek e spera di fare bottino pieno anche lontano da Marassi.

Alle 18 il Parma ospiterà l’Empoli, reduce dal pari contro il Milan. Dopo le due vittorie contro Inter e Cagliari è arrivato il prevedibile stop a Napoli. D’Aversa ritroverà Gervinho tra i titolari, ma vive con il dubbio Inglese, uscito con un problema muscolare dopo la sfida al San Paolo. Tra i toscani tornerà Zajc, mentre La Gumina si giocherà una maglia da titolare con Mchedidzle.
Il Mapei Stadium sarà il teatro del posticipo di questa settima giornata. Il sorprendente Sassuolo di De Zerbi, terzo in classifica e miglior attacco del torneo, ospiterà il Milan di Gattuso che sembra non saper più vincere ed è reduce da tre pareggi consecutivi. Dopo l’ampio turnover a Ferrara, torneranno Boateng e Berardi, mentre in casa rossonera è ancora in dubbio la presenza di Higuain che ha già saltato la trasferta di Empoli.
Il monday night tra Sampdoria e Spal. La squadra di Giampaolo vuole confermare il trand positivo a Marassi, dopo la sconfitta subita in extremis contro l’Inter. Gli uomini di Semplici hanno iniziato bene la stagione, ma nelle ultime due uscite sono arrivate due sconfitte, con zero gol fatti e cinque subiti e vorranno tornare a far punti in un campo molto difficile.

  •   
  •  
  •  
  •