Serie A: il punto sui tre anticipi della 4^giornata

Pubblicato il autore: Francesco Perna Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La quarta giornata di campionato si è aperta con il clamoroso risultato di San Siro, dove il Parma è riuscito ad avere la meglio sull’Inter grazie al bel gol di Dimarco, tra l’altro cresciuto nelle giovanili dei nerazzurri. I ducali vincono a Milano dopo quasi vent’anni e ottengono il loro primo successo stagionale; il giusto premio per una squadra che in queste prime giornate aveva prodotto molto, ma raccolto poco. Per Spalletti è il momento delle riflessioni.
” Si siamo senza scuse. Anche io devo fare di più. La squadra grazie al club è forte e se risponde così il mio lavoro non è fatto bene: devo motivarli meglio”
Ottenere quattro punti contro Sassuolo, Torino, Bologna e Parma, non è sufficiente per una squadra costruita per raggiungere obiettivi importanti. Martedì contro il Tottenham sarà l’ennesimo esame per il tecnico toscano e la sfida contro gli inglesi sarà decisiva non solo per il cammino in Champions, ma anche per il futuro di questa Inter.

Leggi anche:  Zlatan Ibrahimovic, nessuna violazione della zona rossa: ecco cosa è successo veramente

Nel secondo anticipo il Napoli torna al successo dopo la debacle di Genova. Insigne, il migliore degli azzurri, decide il  match e raggiunge quota 50 reti in Serie A. Gli uomini di Ancelotti stanno subendo in questa fase della stagione, un mutamento del tutto normale. I ritmi  non sono altissimi e in fase offensiva manca ancora molto, ma la solidità e la maturità dei singoli, sta permettendo ai partenopei di conquistare punti importanti e considerando la difficoltà del calendario, i nove punti conquistati sono un ottimo bottino.
Per la Fiorentina è una sconfitta che non fa male, ma è arrivato il momento di alzare l’asticella, se si vuole costruire qualcosa di diverso in questa stagione. Nella gara di ieri si è vista una viola ben organizzata in fase difensiva, ma troppo sterile in avanti. A Pioli il compito di perfezionare una squadra che potrà essere la sorpresa positiva di questo campionato.
L’ultimo dei tre anticipi di sabato ha visto una super Sampdoria sbancare per 5-0 il Benito Stirpe. Il nuovo stadio non viene battezzato al meglio in Serie A e per Moreno Longo la strada è tutta in salita, anche perchè domenica prossima arriva la Juve.
I blucerchiati confermano il loro stato di grazia anche lontano da Marassi. La concretezza è la caratteristica principale della squadra di Giampaolo,  capace di allestire una rosa molto intelligente tatticamente grazie anche al solito Quagliarella e ad un super Defrel, decisivo con due doppiette in queste vittorie doriane.

  •   
  •  
  •  
  •