Gigi Simoni: “Cristiano Ronaldo ? Il vero fenomeno era un altro e giocava nell’Inter”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Simoni e una ferita ancora aperta. Sono ormai passati circa venti anni dal tanto discusso episodio del fallo di Iuliano su Ronaldo non sanzionato con il rigore in Juventus-Inter 1998. Qualche giorno fa l’ex presidente dei nerazzurri, Massimo Moratti, ne è tornato a parlarne usando toni ormai privi di rancore nel ricordo del torto subito. Intervistato da Sportnews.eu, Gigi Simoni non riesce proprio ad usare parole distensive e anzi commenta: “Non ho mai visto un Presidente arrabbiato come Moratti per quell’episodio. E’ un ricordo molto triste, soprattutto per noi che subimmo una grave ingiustizia. Abbiamo sempre quel ricordo, per me non è cancellato nulla e resta nella mente dei tifosi dell’Inter. In un determinato periodo la Juventus era guidata da personaggi particolari e nel 2006 fu mandata in serie B”

Leggi anche:  Milan, il dopo Calhanoglu ha già un nome

Simoni, il derby e il paragone tra i due Ronaldo. Domenica sera è in programma Inter-Milan, la prima stracittadina milanese della Serie A 2018/19. Simoni azzarda così un pronostico “In questo momento è favorita l’Inter. Però un derby non ha pronostico, si sa. Quando allenavo l’Inter ricordo con piacere un 3-0” e si sbilancia in due confronti pesanti: Icardi o Higuain? E’ faticoso fare paragoni perché sono due campioni. Ho una simpatia particolare per Higuain ma io ho a cuore l’Inter quindi tifo Icardi. CR7 o il Fenomeno? Il mio Ronaldo era molto più completo, più imprevedibile. Sono due giocatori diversi, ma il mio Fenomeno era un’altra cosa”.

 

  •   
  •  
  •  
  •