Inter, Brozovic e Vecino rinnovano grazie … al Fair Play Finanziario

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

E’ una settimana di grandi novità in casa nerazzurra. La sfida di Champions League persa malamente contro il Barcellona non ha intaccato minimamente il progetto di rinnovo all’interno della società interista. Nella mattinata di oggi, intanto, è arrivata la notizia ufficiale del cambio di timone alla guida dell’Inter. Il nuovo presidente è Steven Zhang, figlio del proprietario Zhang Jindong, imprenditore cinese a capo della holding Suning. Il 26enne Steven Zhang diventa così il più giovane numero uno nella storia della Beneamata e prende il posto di Erick Thohir, che, però, rimane in società con una quota del 31%. L’annuncio del nuovo presidente è stato dato, come suole essere di questi tempi, attraverso i canali social della società meneghina. Così si è espresso il nuovo presidente in un video apparso proprio sul profilo Twitter dell’Inter: “Quando chiudo gli occhi vedo una città con una storia incredibile e molto ancora da scrivere, persone con idee, con il desiderio di migliorare ciò che le circonda e se stesse, un club che gioca oltre il campo e vuole conquistare i cuori di tutti. Poi apro gli occhi e vedo che tutto questo è già qui. Io sono pronto. E voi?“. L’annuncio dell’avvicendamento alla presidenza dell’Inter era nell’aria e segue di un giorno la notizia della serie di rinnovi contrattuali di calciatori, che hanno provenduto a blindare buona parte della squadra di mister Spalletti.

Leggi anche:  Dove vedere Cile-Bolivia, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?

INTER, RINNOVANO IN SEI – Verso le ore 19 di ieri l’Inter ha ufficializzato il prolungamento contrattuale di sei giocatori, importanti nelle rotazioni operate da Luciano Spalletti. Si tratta di: Marcelo Brozovic, Matias Vecino, Antonio Candreva, Joao Miranda, Roberto Gagliardini, Henrique Dalbert. Di seguito i dettagli relativi alle nuove scadenze contrattuali dei giocatori coinvolti: Brozovic fino al 30 giugno 2022; Vecino fino al 30 giugno 2022; Candreva fino al 30 giugno 2021; Miranda fino al 30 giugno 2020; Gagliardini fino al 30 giugno 2023; Dalbert fino al 30 giugno 2023. Secondo quanto riportato da Sportitalia è stata modificata anche la clausola rescissoria di Brozovic. Ora per strappare il centrocampista croato ai nerazzurri bisognerà sborsare 60 milioni di euro, a dispetto dei 50 passati, e la clausola sarà valevole soltanto per l’estero. Nessuna clausola, invece, per quanto riguarda Vecino. Chi vorrà accaparrarsi i servigi del giocatore uruguaiano dovrà trattare direttamente con i dirigenti dell’Inter.

Leggi anche:  Moggi: "La Juve non ha mai alterato i risultati, lo hanno fatto le altre squadre. L'Inter senza Conte..."

INTER, IL FAIR PLAY FINANZIARIO DIETRO I RINNOVI – I prolungamenti contrattuali di un numero cospicuo di giocatori nasconderebbe una motivazione di carattere prettamente economico. Questa serie di rinnovi sarebbe nient’altro che una conseguenza delle regole sul Fair Play Finanziario imposte dall’Uefa. L’idea sarebbe stata quella di spalmare l’ingaggio dei calciatori su più anni, riducendone così l’impatto immediato sul bilancio annuale. Non a caso oggi non si decideva soltanto sull’elezione del nuovo presidente dell’Inter ma si approvava anche l’ultimo bilancio societario. Dietro questa mossa c’è la volontà insomma di slegarsi dal giogo del Fair Play Finanziario e così rendere più leggero il bilancio nerazzurro. In questo modo Suning potrà avere mano libera sul mercato senza i freni imposti dal FPF e garantire finalmente a Luciano Spalletti una squadra da grandi obiettivi. Che è poi ciò che si aspettano i tifosi dell’Inter, ormai rassegnati al fatto che i cinesi non fossero quella potenza economica paventata all’inizio della loro ascesa alla presidenza. La classica “ciliegina sulla torta” a questa settimana di cambiamenti societari sarebbe l’arrivo di Beppe Marotta, oramai sempre più vicino all’Inter e in attesa di sciogliere il suo contratto con la Juventus. Può essere questa la settimana per la virata decisiva?

  •   
  •  
  •  
  •