Inter, ultimo quarto d’ora micidiale: sette gol in campionato e due in Champions League

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

All’inizio molti addetti ai lavori parlavano di fortuna, ma ora che la stagione è iniziata da più di due mesi non può essere solo quella, perchè l’Inter di mister Luciano Spalletti nelle prime nove giornate di campionato è riuscita a segnare negli ultimi quindici minuti sette gol più due reti in Champions League.

Dunque quando le gambe degli avversari cominciano ad afflosciarsi i nerazzurri sono letali e dopo aver racimolato un solo punto nelle prime due giornate tra Sassuolo e Torino, dalla terza, nella trasferta di Bologna, è incominciata la rincorsa dei lombardi dove Candreva e Perisic tra l’82’ e l’84 hanno messo in ghiaccio la partita dopo il gol del belga Nainggolan a metà ripresa.
Alla quinta giornata a Marassi contro la Sampdoria il gol del croato Brozovic al minuto 94 decide il match dando tre punti importantissimi ai nerazzurri; nel match seguente al Meazza contro la Fiorentina sul risultato di 1-1 con i viola che stavano giocando meglio, il gol di D’Ambrosio al 78′ ha dato un’altra vittoria di misura a Spalletti. Il sabato dopo, nella seconda partita consecutiva casalinga, stavolta contro il Cagliari ci pensa Politano a segnare al 90′ il 2-0, chiudendo in maniera definitiva il match, dopo la rete in apertura di Lautaro Martinez.
A Ferrara contro la Spal, prima della sosta per le Nazionali, sul risultato di 1-1 con un Inter un pò in sofferenza, questa volta ci pensa il capitano Icardi ha piazzare la zampata vincente a dodici minuti dalla fine; mentre l’ultimo è storia recentissima, dove sempre Maurito nel derby della Madonnina, al minuto 92, ha beffato la difesa milanista non esente da colpe (Gianluigi Donnarumma e Musacchio su tutti) e ha dato una vittoria ormai insperata, ma meritata sui cugini.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: per il dopo Eriksen c'è Calhanoglu

In totale fanno otto punti guadagnati grazie alle marcature nell’ultimo quarto d’ora, ai quali vanno aggiunte quelle contro gli inglesi del Tottenham all’esordio di Champions League quando il solito Icardi e poi Vecino hanno ribaltato gli Spurs negli ultimi cinque minuti, facendo esplodere San Siro come ai tempi dello Special One Mourinho.
Le prossime avversarie dell’Inter, Barcellona in Europa e Lazio in campionato, sono avvertite.

  •   
  •  
  •  
  •