Udinese-Juventus, i bianconeri continuano a inseguire il record di vittorie

Pubblicato il autore: Nicola Biagi Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Udinese-Juventus è la sfida clou degli anticipi di oggi che vedrà i campioni d’Italia impegnati alle 18 al Dacia Arena di Udine.
Un test importante per la Juventus contro un’Udinese affamata di punti pronta a vincere per poter ridare tono ad una classifica piuttosto opaca in queste prime 7 giornate. Otto i punti finora ottenuti per i friulani, due vittorie e due pareggi con tre sconfitte all’attivo e 13 i punti che separano le due squadre in classifica, con la Juventus in testa a punteggio pieno con 21 punti. L’ Udinese è in cerca di riscatto dopo le due pesanti sconfitte consecutive contro Lazio e Bologna che hanno relegato i bianconeri friulani nella parte bassa della classifica. Il campionato è ancora all’inizio ma Velazquez e compagni sanno benissimo che rimanere invischiati fin da ora nei bassifondi della classifica può essere alla lunga stancante e pericoloso. Molta la voglia di riscatto dunque da parte dei padroni di casa, un fattore conto il quale la Juventus dovrà fare i conti fino al triplice fischio dell’arbitro. La Juvetus dal canto suo attraversa veramente un buon momento sette vittorie consecutive in campionato e la vittoria in Champion’s sembrano mettere in secondo piano le vicissitudini poco serene legate al prossimo addio del timoniere Marotta ed alla bufera che si sta abbattendo su Cristiano Ronaldo per il presunto caso di stupro ai danni della modella Kathryn Mayorga. Un Cristiano Ronaldo che sarà in campo ad Udine alle 18 dove tutti gli occhi saranno puntati su di lui e che trova coraggio nella sua difesa anche da parte del club bianconero pronto a difendere a spada tratta il gioiello ex Real Madrid acquistato in estate. La Juventus dunque dovrà sopratutto essere pronta mentalmente a non sbagliare approccio alla gara tenendo alta la concentrazione contro un avversario che si preannuncia insidioso forte anche del giocare in casa. Una striscia di risultati positiva per mister Allegri e compagni che dura dall’inizio del campionato senza aver conosciuto sconfitta, le sette vittorie consecutive aprono la strada verso i record. Positivi anche nello storico gli ultimi cinque confronti contro l’Udinese, 4 vittorie e un solo pareggio e tutte a favore della Juventus, anno scorso al Dacia Arena finì con una goleada dei campioni d’Italia che s’imposero per 2-6 con Khedira autore di una tripletta. I numeri delle statistiche delle prime 7 giornate di campionato volgono tutti a favore della capolista, in classifica marcatori Mandzukic e De Paul hanno gli stessi gol 4 in totale e figurano come i rispettivi goleador delle loro squadre. La Juventus è la squadra con il maggior numero di gol segnati, 16 in totale contro gli 8 dell’Udinese, la metà esatta, i bianconeri piemontesi sono anche la squadra che ha prodotto più tiri in totale, 119 nel complessivo con 62 in porta e 57 fuori, l’Udinese è al decimo posto con 69 tiri in totale, 30 in porta e 39 fuori. Il conto degli assist vede la Juventus al quinto posto in classifica , con 8 assist in totale con 551 passaggi riusciti ed una percentuale dell’88%. Cinque gli assist per l’Udinese undicesima con 309 passaggi riusciti ed una percentuale dell’80%. Nel conto delle parate in totale la Juventus è sempre davanti all’Udinese 15 parate per la capolista e 16 per i friulani in una statistica da leggere al contrario, dove il primo posto se lo giocano Chievo e Frosinone ultima e penultima nella classifica generale a punti. Maggiore invece è la media dei chilometri percorsi per la Juventus, 106,917 tredicesima in classifica rispetto all’Udinese con una media di 105,36. Un confronto interessantissimo per chi ama il calcio con l’Udinese che forse occupa finora una posizione di classifica un po’ avara rispetto a quanto messo in campo, ma si sa che il calcio ha regole spietate e il minimo errore si paga. Una spietatezza che De Paul e compagni dovranno trasformare in forza e voglia di vincere contro una Juventus modello rullo compressore. Porre massima attenzione agli errori è quello che dovranno fare i bianconeri di Allegri costretti a vincere per allungare la striscia positiva in vista dei records e tenere lontano sempre il Napoli che nonostante qualche incertezza iniziale oggi sembra aver trovato il giusto passo alla luce anche della vittoria in Champion’s contro il Liverpool per 1-0 in una gara largamente dominata dai partenopei contro un avversario di sicuro non facile.

Leggi anche:  Pietro Castellitto: "Totti non è Maradona, camorra e vita spericolata"
  •   
  •  
  •  
  •