Juventus, Alvino: “Fino ad oggi il calendario è stato l’uomo in più dei bianconeri”

Pubblicato il autore: Gabriele Tufano Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Senza ombra di dubbio, il week-end appena conclusosi è stato ricco di emozioni. Per quanto riguarda la lotta scudetto, la Juventus, in seguito all’inaspettato pareggio maturato contro il Genoa,  ha visto ridursi a +4 il vantaggio sul Napoli. Gli uomini di Carlo Ancelotti, infatti, consci dello stop subito dai bianconeri qualche ora prima, non si sono lasciati sfuggire l’occasione di accorciare le distanze dalla capolista, superando l’Udinese con un sonoro 3-0. Proprio sulla corsa scudetto, ieri, il giornalista tifoso del Napoli, Carlo Alvino, ha pubblicato un post su Facebook, con il quale ha voluto rispondere a tutti coloro che, dopo la sconfitta subita dagli azzurri all’Allianz Stadium, davano per scontato l’esito del campionato: “Campionato morto e sepolto? Assolutamente no! Ditelo soprattutto a chi stilando il calendario aveva pensato al delitto perfetto, dimenticando però che Alfred Hitchcock nel film del 1954 aveva già fatto sapere al mondo intero che questa triste pratica non esiste. E ditelo anche a chi inconsciamente o colpevolmente aveva già sentenziato prima ancora dell’inizio del torneo. Il campionato non solo non è morto e sepolto ma é apertissimo. Ad alimentare le speranze del Napoli e non solo degli azzurri, c’è proprio il calendario, quel calendario che fino ad oggi é stato il giocatore in più della Juventus, più dello stesso Cristiano Ronaldo. Calendario che però a fine girone d’andata potrebbe ridare al Napoli quello che oggi ha tolto agli Ancelotti boys. Pensate un po’”.

Poi, Carlo Alvino ha continuato: “Napoli e Juventus sono divise solo da 4 punti dopo 9 giornate, oltre allo scontro diretto ( naturalmente a Torino ) e perso dagli azzurri, hanno avuto finora in comune 4 avversari (Lazio Parma Sassuolo e Udinese) la differenza è però nelle altre 4 squadre incontrate. Per la Juve il Bologna, il Chievo, il Frosinone ed il Genoa per il Napoli, invece, Milan, Fiorentina, Sampdoria e Torino. Ecco come un calendario agevole per la Juve ( che incredibilmente resterà agevole ancora per qualche settimana) e più difficile per il Napoli porta in troppi a raccontare di una realtà distorta. E ha sollecitato qualcuno ad anticipare sentenze. Valutazioni più rispondenti alla realtà vanno rimandate a fine girone d’andata. Noi ci crediamo. Sempre”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Brasile-Colombia, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?