Milan, Andrea Conti torna in campo con la Primavera. Rientro vicino per il difensore rossonero

Pubblicato il autore: Gabriele Ripandelli Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

27 agosto 2017. L’ultima partita da titolare, giocata per 90′ minuti, di Andrea Conti risale a più di un anno fa. Era un Milan- Cagliari, vinto per 2-1 con gol di Cutrone, Joao Pedro ed una magistrale punizione di Suso. Dopo quella gara, una distorsione alla caviglia che lo ha reso indisponibile per 2 giornate, un infortunio al legamento crociato che lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco fino al 16 marzo, 12 giorni senza nessun tipo di infortunio, in cui è andato anche in panchina nella sfida vinta contro il Chievo Verona, e poi un nuovo problema al ginocchio. Ora finalmente sembra che il terzino possa uscire dal tunnel maledetto in cui era entrato poco dopo l’approdo nel pianeta Milan.

I primi segni di conforto sono arrivati dagli allenamenti, durante i quali Conti si è riunito al gruppo, e poi dalle parole di Mario Giuffredi, il suo agente, a milannews.it. Il giocatore non sarà convocato per il derby, ma si unirà per 15 giorni alla Primavera rossonera (la squadra di mister Lupi dopo aver perso contro Napoli, Roma e Juventus, ha vinto in trasferta con il Genoa, ndr.) e poi avverrà il rientro. Inutile del resto avere fretta per una settimana in più o in meno quando potrebbe costare un altro grande infortunio. In questa ottica si può saltare il derby, considerando che a novembre poi si affronteranno di seguito due partite delicate come quella con la Juventus e quella con la Lazio. Conti adesso sta bene, ha intorno a sé un ambiente positivo caratterizzato dalla sua ragazza, la sua famiglia e gli amici. L’agente non ha mai avuto paura che uno di questi infortuni avrebbe potuto compromettere la carriera del suo assistito, ma sa che prima di ritornare a vedere l’ Andrea Conti di Bergamo bisognerà attendere 3-4 mesi. Il giocatore però sarà un ritorno fondamentale sia per il Milan, che ha trovato in Abate e Calabria prestazioni buone per la corsia destra ma con mancanza di continuità, e per l’Italia di Mancini, che potrà schierarlo anche largo in attacco. Comunque per ora, Andrea Conti non ha ancora portato gol ed assist al Milan, ma il club rossonero quando c’era lui in rosa ha vinto 6 partite su 6. Decisamente poche per definirlo un talismano, però ,prima di riportare sotto le risposte dell’agente, gli auguriamo di tornare presto in campo per vedere se riuscirà a far continuare questa curiosa striscia positiva!

Leggi anche:  Nico Gonzalez alla Fiorentina: cifre e dettagli dell'accordo

Quando potrà tornare?
Si sta allenando con la squadra, nei prossimi 15 giorni andrà a giocare con la Primavera e poi pian piano ci sarà il rientro. Convocato per il derby? No, assolutamente no. Adesso una settimana in più, o una in meno, non deve cambiare nulla
Come sta Conti?
“Ha grandissima voglia, però è un ragazzo equilibrato, e ha la famiglia e la ragazza vicino. Gli infortuni non ci hanno mai fatto pensare male per la sua vita calcistica. Siamo sempre stati molto positivi. E’ stato solo un incidente di percorso. Adesso che sta per tornare a giocare vede una grande luce in fondo al tunnel. E scherzando con lui gli dico “tra poco quando scenderai in campo a San Siro si accenderà la vera stella” ”
Quanto impiegherà a tornare quello di prima?
“Non deve pensare che appena torna in campo sia di nuovo l’Andrea Conti di prima. Ci vuole tempo. Per l’esperienza che ho avuto da altri giocatori miei che hanno subito un brutto infortunio, dico che nei mesi successivi al rientro i primi 3-4 sono sempre un po’ problematici.  Non deve pensare che sia subito quello di prima, perché c’è bisogno di tempo per riadattarsi”
(ripresa da milannews.it)

  •   
  •  
  •  
  •