Piatek alla Juventus, Perinetti rivela: “I bianconeri hanno chiesto informazioni e non solo loro”

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Krzysztof Piatek – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Non è sceso in campo nel match di ieri sera tra Italia e Polonia, ma il suo nome resta caldo sul taccuino di molte big europee. Si tratta di Krzysztof Piatek, 23enne attaccante polacco del Genoa, capocannoniere del nostro campionato con 9 reti in 7 partite e vera e propria rivelazione di questo inizio di Serie A. Il centravanti genoano ha attirato su di sé le attenzioni di quasi tutte le squadre del continente europeo, grazie alla sue prestazioni fin qui eccezionali e alla sua impressionante media gol da vero bomber di razza, confermata recentemente anche con la propria nazionale. Questi interessamenti sono senza dubbio l’indizio che ci troviamo di fronte a un possibile nuovo intrigo di calciomercato, che potrà rivelarsi già a partire dal prossimo mercato di gennaio. Il presidente del Genoa Enrico Preziosi non aspetta altro che scatenare un’asta per il proprio gioiellino polacco.

Leggi anche:  Finale Coppa del Re, dove vedere Athletic Bilbao-Barcellona: streaming e diretta tv in chiaro?

INTERVISTA A PERINETTI SU PIATEK – In un’intervista rilasciata a Tuttosport il direttore generale del Genoa Giorgio Perinetti ha parlato di Piatek, delle sue caratteristiche e dell’interessamento dei club italiani ed esteri nei confronti del bomber polacco. A proposito delle sue caratteristiche il dg lo ha definito “un attaccante diverso da tutti quello che ho avuto. Come stile mi ricorda le grandi punte degli anni 60-70: tanti gol e poche parole“. Perinetti poi si sofferma su ciò che l’ha stupito dell’atteggiamento di Piatek: “La serenità. Soprattutto nell’ultimo periodo, dove più o meno tutti i giorni è al centro delle attenzioni mediatiche, mi ha colpito la maturità. […] E’ un ragazzo sano e quadrato, non si fa distrarre da nulla. Vive per il prossimo gol“. A chi gli chiede quale sia il colpo migliore in dotazione al centravanti polacco il dg del Genoa risponde: “Ne ha tanti, è speciale. Ma diciamo che la sua migliore qualità è un “non colpo”: lo smarcamento. E’ una dote innata: in area scompare e poi riappare in tempo per segnare“.

Leggi anche:  Ultras europei contro Andrea Agnelli: "...Vostra avidità illimitata"

LE BIG SU PIATEK – Riguardo al mercato, nei giorni scorsi si è parlato di un forte interessamento da parte della Juventus, che ha comiciato a sondare il terreno per il giocatore. I bianconeri, infatti, si sono mostrati fino ad ora i più determinati ad intavolare una trattativa con il patron Preziosi, muovendosi in anticipo rispetto alla concorrenza. Il dg del Genoa ha parlato delle attenzioni della Juve e di altri club, ma ha anche rassicurato i tifosi del Grifone: “Negli ultimi tempi a Marassi abbiamo accreditato tanti osservatori e dirigenti di club tedeschi e spagnoli. […] Tutte le big di Serie A hanno preso informazioni, ma come ha detto il presidente Preziosi fino a giugno Piatek se lo godranno i tifosi del Genoa“. Ma non è detto che già qualche club possa muoversi in anticipo per il centravanti con un’offerta monstre già a gennaio durante la sessione invernale di calciomercato. Le squadre italiane che finora hanno mostrato maggiore interesse sono la Juve e il Napoli. Più attardate la Roma e le milanesi. In Europa il nome di Piatek suscita gli appettiti di club come Bayern Monaco e Borussia Dortmund. A proposito della quotazione raggiunta dall’attaccante (si parla di 40-60 milioni) Perinetti non si è voluto esporre: “Il prezzo lo faranno la consistenza delle varie offerte e la concorrenza“. Come a dire “che l’asta abbia inizio!”.

  •   
  •  
  •  
  •