Serie A: top e flop della 8^giornata

Pubblicato il autore: Francesco Perna Segui

Edin Dzeko – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Per la seconda volta consecutiva nessun pareggio. Le big non steccano. L’Atalanta non sa più vincere. Bologna e Fiorentina con il mal di trasferta. Pellisier arriva a 109 gol in Serie A.

 

L’ottavo turno di campionato ha chiuso un mese ricco di calcio tra campionato e coppe europee. Il prossimo sarà un weekend caratterizzato dagli impegni delle Nazionali tra amichevoli e Nations League. Ad aprire i battenti sono Torino e Frosinone nell’anticipo del venerdì all’Olimpico Grande Torino. I granata sembrano avere vita facile dopo il doppio vantaggio firmato da Rincon e Baselli, ma gli uomini di Mazzarri si specchiano su se stessi e si fanno rimontare dai frusinati. Berenguer nel finale riporta avanti il Toro che ottiene il secondo successo consecutivo, garantendo una buona classifica. Per Belotti momento non facile visto la non convocazione di Mancini e il digiuno di gol in campionato. Il sabato si è aperto con la vittoria del Cagliari sul Bologna che continua a non vincere lontano da casa. Joao Pedro e Pavoletti affondano la squadra di Inzaghi con la specialità della casa ovvero i colpi di testa. La Juve sbanca la Dacia Arena e centra l’ottavo successo consecutivo in campionato volando a punteggio pieno in classifica. A Udine è arrivato il primo gol di Bentancur in bianconero a cui si è aggiunto quello di Ronaldo. Il portoghese segna un gol dei suoi regalandosi un sorriso dopo una settimana non semplice per lui. La Roma regola l’Empoli dell’ex Andreazzoli con N’Zonzi e il ritrovato Dzeko che ritorna al gol dopo la perla contro il Torino nella prima giornata. Di Francesco può essere soddisfatto per aver centrato il terzo successo consecutivo e per la reazione avuta dai suoi dopo un’inizio complicato, che stava minando le certezze costruite la scorsa stagione. Il Parma continua a sognare ottenendo un successo pesantissimo a Marassi contro il Genoa. Sorprendente perché i liguri sempre vincenti tra le mura amiche, si erano portati in vantaggio con il solito Piatek. Ma in 15 minuti Rigoni, Siligardi e Ceravolo ribaltano il punteggio in favore dei ducali che trovano il quarto successo in campionato, proiettando gli emiliani tra le prime otto della classe.
Tutto facile per il Milan contro il Chievo. Higuain ritorna al meglio dopo l’infortunio con una doppietta che lancia il diavolo al secondo successo consecutivo a cui si aggiunge quello in Europa League contro l’Olimpiakos. Unico neo il gol subito da Pellisier; l’attaccante valdostano raggiunge quota 109 gol in Serie A. Immobile firma il successo della Lazio contro la Fiorentina. Gli uomini di Inzaghi tornano al successo dopo le sconfitte nel derby e contro l’Eintracht; le aquile volano al quarto posto staccando proprio i viola che in trasferta non riescono ad ottenere punti e prestazioni come quelle offerte al Franchi. Sorprendente ma non troppo il successo della Sampdoria a Bergamo. I blucerchiati vincono all’Atleti Azzurri grazie alla rete di Tonelli e sembrano essere guariti dal mal di trasferta. Per Gasperini è crisi profonda. La squadra non riesce ad esprimersi agli stessi livelli delle due stagioni precedenti; la classifica inizia ad essere preoccupante, mentre i liguri sembrano aver preso lo scettro di sorpresa del campionato proprio ai bergamaschi. Il Napoli ritorna al successo dopo la sconfitta dello Stadium vincendo per 2-0 contro il Sassuolo. Match subito in discesa per i partenopei grazie al primo gol in Serie A di Ounas. Gli azzurri creano molte occasioni nella prima frazione, ma non riescono a raddoppiare. Nella ripresa Ancelotti inserisce Insigne e l’attaccante campano poco dopo il suo ingresso sferra il colpo del ko con un gol dei suoi che chiude definitivamente l’incontro. Nel posticipo l’Inter supera la Spal e vola al terzo posto in classifica. Icardi firma una doppietta di vitale importanza e lancia la sfida al connazionale Higuain. Quarta vittoria consecutiva per la truppa di Spalletti e al ritorno dopo la sosta ci sarà il derby contro il Milan.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Euro 2020: la Uefa al lavoro per il piano vaccini