Striscioni Superga, Torino indignato contro la Juventus. Cairo: “Chiedano scusa”

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La polemica sugli striscioni sulla tragedia di Superga esposti allo Juventus Stadium in occasione di un derby,svelata da Report, sembra ancora non placarsi. Sul caso è intervenuto anche il presidente del Torino, Urbano Cairo.

Gli striscioni esposti all’Allianz Stadium durante il debry torinese ha più responsabili. Non si tratta soltanto di coloro che li hanno ideati, ma anche chi ha permesso che entrassero e venissero esposti. Questo è stato maggiormente confermato dalle intercettazioni audio svelata da Report. Cairo, in modo placato, ha espresso la sua opinione alla Gazzetta dello Sport: “Non sono un giudice, non emetto sentenze. Ma esiste un sentimento comune in tutto il popolo granata che si sente offeso dall’ipotesi che possano esserci stati collegamenti, anche ad alto livello, con quell’episodio orribile e disumano. Sono striscioni e frasi ignobili, non hanno nulla di sportivo e non possono entrare in nessun posto, non solo in uno stadio. Credo che la dirigenza della Juventus, a partire dal suo presidente, debbano chiedere scusa a tutte le famiglie delle vittime di Superga e a tutti i tifosi granata“. 

Il presidente granata esige dunque rispetto dalla società bianconera, non solo per le vittime e famiglie di quella tragedia ma anche per tutti i tifosi del Torino offesi dai supporters rivali. Si attende una risposta da parte della dirigenza della Juventus che sicuramente arriverà in seguito alle dichiarazioni di Urbano Cairo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Milan Genoa Primavera, streaming gratis e diretta TV in chiaro