Ziliani polemico: “Marotta via dalla Juventus? Era ormai diventato una presenza scomoda per colpa di Report”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© per SuperNews

L’ironia pungente di Ziliani. La vicenda del presunto stupro di Cristiano Ronaldo ai danni di Kathryn Mayorga sta tenendo banco su tutti i media. Il giornalista Paolo Ziliani, sempre molto attivo sui social, si è divertito ad inscenare un curioso siparietto tra nove suoi colleghi italiani che hanno preso pubblicamente le difese del pallone d’oro portoghese. In un articolo nell’edizione odierna de Il Fatto Quotidiano intitolato “San Cr7 patrono martire d’Italia”, Ziliani punge ironicamente la stampa italiana, a suo modo di vedere colpevole di essere quasi sempre dalla parte della Juventus.

Ziliani attacca la stampa italiana: Cruciani, Mughini e tanti altri nel mirino. Il giornalista de Il Fatto Quotidiano non ha mai nascosto la sua “antipatia” verso i colori bianconeri, tanto che recentemente Moncalvo ha dichiarato che Ziliani è stato tagliato fuori dai programmi Mediaset su richiesta esplicita della dirigenza juventina. Nell’articolo finiscono così nel mirino le dichiarazioni di Cruciani (“Secondo voi è possibile che Ronaldo, 10 anni fa, stupri una ragazza analmente perché lei non vuole, non oppone resistenza, non riesce a districarsi, non riesce a mandarlo a fare in culo? Boh ragazzi, non è Tyson, eh?”), Mughini ( Ma di cosa parliamo! Non è uno stupro, che è una parola precisa: è un rapporto sessuale non consenziente”), ma anche personaggi come Caressa, Zazzaroni, Albanese, Monti, Jacobelli, Caputi Mattioli. Un incontro conviviale alla fine del quale si brinda alla salute di Cristiano Ronaldo. Ziliani non si smentisce mai.

beppe-marotta-juventus-calciomercato

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Marotta scaricato dalla Juventus, l’opinione di Ziliani. Ha destato molto scalpore la fine del rapporto tra l’amministratore delegato varesino e il club bianconero dopo ben otto anni. Nel suo articolo su Il Fatto Quotidiano Ziliani ha espresso il suo punto di vista sulla vicenda: “Dopo la pubblicazione delle intercettazioni della Questura di Torino disposte nell’ambito dell’inchiesta ‘Alto Piemonte’ il quadro comincia ad apparire più chiaro. Marotta alla Juve era ormai una presenza scomoda e il suo allontanamento è stato deciso all’indomani del promo di Report su questa storia. Chissà che l’intento non fosse quello di scaricare su di lui l’imbarazzante vicenda del bagarinaggio e dei contatti ravvicinati con la ‘ndrangheta”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calciomercato Inter: per il dopo Eriksen c'è Calhanoglu