Derby della Lanterna. Riccardo Saponara: “Il derby si gioca più con la follia che con la ragione”

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Sampdoria – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

E’ un Riccardo Saponara ruspante quello apparso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in vista del derby della Lanterna, dove, tra le altre cose, spiega come il Derby sia un incontro da giocare non con il cervello ma con il cuore, ovvero dando libero sfogo ai sentimenti e alla pazzia:

“La doppia settimana trascorsa fra l’ultima gara di campionato e il derby ha fatto salire ancora di più la tensione. Da dieci giorni stiamo lavorando su questa partita. Difficile immaginarla, ma so che l’atmosfera sarà incredibile. Contro un Genoa, fra l’altro, che di per sé è una squadra molto fisica, con un grande entusiasmo addosso e un gioco intenso. Dovremo essere bravi a imporre il nostro gioco per evitare di soffrire. Sto bene, è vero. Il mio decorso dopo l’infortunio è stato abbastanza regolare. Con Giampaolo una volta entrato in campo uno sa esattamente cosa deve fare. Lui, ed i compagni, sia in fase di possesso sia senza palla. Il derby si gioca più con la follia che con la ragione. Ma senza dimenticare la nostra identità di gioco”.

Derby della Lanterna: Saponara dietro Quagliarella e Defrel

Nel Derby della Lanterna il fantasista blucerchiato giocherà titolare dietro a Quagliarella e Defrel nel classico 4-4-2 a rombo di Giampaolo, schema tattico che valorizza al massimo il trequartista che quest’anno sta regalando belle soddisfazioni ai tifosi della Sampdoria e che si spera questa sera possa illuminare l’incontro con una sua perla in grado di mandare in rete una delle due punte. Servirà infatti cuore e follia in un match in grado di infiammare un’intera città che ha bisogno di svago e di un bello spettacolo per dimenticare la tragedia che l’ha vista protagonista.

Leggi anche:  Dove vedere Austria-Macedonia del Nord, streaming e diretta tv in chiaro Rai Sport?

Il Genoa di Juric è comunque un avversario da non sottovalutare, anche se sta navigando in cattive acque, perché in un incontro come il Derby tutto può succedere, e una squadra fisica come il Genoa potrebbe fare lo sgambetto ai cugini della Samp. Massima concentrazione dunque…

  •   
  •  
  •  
  •