Formazioni Italia-Stati Uniti, Mancini vara l’inedito tridente Berardi-Lasagna-Politano

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Domenico Berardi – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Riflettori puntati sull’ultima gara dell’Italia nel 2018. Questa sera, alle ore 20:45, nell’inedita cornice della “Luminus Arena” di Genk, andrà in scena l’amichevole tra gli azzurri e gli Stati Uniti. La banda guidata dal c.t. Roberto Mancini è reduce dallo 0-0 rimediato a “San Siro” contro il Portogallo, in Nations League. A seguito di questo risultato, gli azzurri hanno chiuso al secondo posto, nel gruppo 3 della Lega A, con 5 punti all’attivo, vedendo sfumare la possibilità di disputare la Final Four di tale competizione, che si terrà nel prossimo mese di giugno.

L’Italia è reduce da tre risultati utili consecutivi, con l’ultimo ko che risale allo scorso 10 settembre in occasione dell’1-0 subito a Lisbona contro il Portogallo. Durante la gestione Mancini, gli azzurri hanno inanellato due vittorie, quattro pareggi e due ko. Segnali positivi giungono dalla difesa che nelle ultime due gare disputate, in Nations League, ha mantenuto la porta blindata, discorso diverso, invece, per quanto concerne l’attacco, considerando i soli 7 gol segnati su 8 gare disputate, un magro bottino che evidenzia le difficoltà da parte di Insigne e compagni nel mettere in affanno le retroguardie avversarie.

Leggi anche:  Regolamento Europei 2020, come funziona il torneo: qualificate agli ottavi, ripescate, accoppiamenti e sostituzioni

Gli Stati Uniti, invece, non ottengono una vittoria dal 12 settembre scorso, quando inflissero un 1-0 al Messico, da lì in avanti due sconfitte contro Colombia ed Inghilterra ed un solo pareggio, con lo score ben poco edificante di aver subito 8 reti e di averne siglate solo 3 nelle ultime tre sfide disputate. L’ultimo precedente, sempre in amichevole, tra Italia e Stati Uniti è datato 29 febbraio 2012, con la nazionale a stelle e strisce che si impose a Genova con il punteggio di 0-1.

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni che scenderanno in campo, Mancini darà spazio a coloro che hanno giocato meno nell’ultimo periodo, complice anche i rientri a casa dei vari Chiellini, Immobile, Florenzi, Insigne e Jorginho, optando per il consueto 4-3-3: Sirigu in porta, De Sciglio a destra, Emerson Palmieri a sinistra. La coppia centrale di difesa sarà composta da Bonucci e Rugani. A centrocampo spazio a Barella, Verratti e Gagliardini, mentre in attacco fiducia all’inedito tridente formato da Berardi, Lasagna e Politano.

Leggi anche:  Europei, Guidolin alla GdS: "I gallesi sono gentili"

Dall’altra parte, Dave Sarachan si affiderà al 4-2-3-1 con Horvath tra i pali, Yedlin sul versante di destra, Cannon sul fronte opposto. Il duo centrale di difesa sarà composto da Carter-Vickers e Brooks. La mediana sarà presidiata da Acosta e Trapp, mentre sulla trequarti agiranno Pulisic, Gall e Weah, a supporto dell’unica punta Sargent. L’arbitro designato per dirigere il match è il turco Cuneyt Cakir.

  •   
  •  
  •  
  •