Massimo Ferrero indagato per reati finanziari: sequestrati 2,6 milioni di euro

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Massimo Ferrero – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il Nucleo Speciale di Polizia Valutaria sta indagando su Massimo Ferrero e altre persone accusate di truffa, emissione di fatture false, appropriazione indebita, riciclaggio di denaro e uso di denaro di provenienza illecita.

Sequestrati beni di Massimo Ferrero

Il presidente della Sampdoria è coinvolto insieme ad altre cinque persone in un’indagine della Procura della Repubblica di Roma,  Il valore complessivo dei beni sequestrati dalla Guardia di Finanza ammonta a 2,6 milioni di euro, a causa di operazioni finanziarie inventate, truffe, fatture false e all’utilizzo indebito di 1,2 milioni di euro.

Indagine Massimo Ferrero, sottratti alla Sampdoria 1,2 milioni di euro

Le indagini della Guardia di Finanza sono iniziate partendo da alcune operazioni finanziarie sospette riconducibili alle società del gruppo Ferrero. Il Nucleo di Polizia Valutaria sospetta che siano stati sottratti dalle casse della società calcistica 1,2 milioni di euro grazie alla cessione di Obiang al West Ham nel 2015. La transazione sarebbe avvenuta utilizzando fatture false emesse da un’altra società riconducibile a Massimo Ferrero. Il denaro sarebbe stato poi usato per saldare i debiti di altre imprese del gruppo e per finanziare un film prodotto dallo stesso Massimo Ferrero.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Tra gli altri reati ipotizzati vi sono rapporti di lavoro subordinato inesistenti con altre società del gruppo e accordi finanziari fasulli per un valore di 500.000 euro. La Guardia di Finanza, in collaborazione con la Direzione Territoriale del Lavoro di Roma ha rilevato l’esistenza di finti rapporti di lavoro subordinato che hanno portato all’accumulo di molto denaro utilizzato in gran parte per l’acquisto di una casa lussuosa a Firenze.
Per il momento, ad indagini ancora in corso, sono stati sequestrati 2,6 milioni di euro di beni e si attende chiarezza in merito per una vicenda destinata ad ulteriori sviluppi

  •   
  •  
  •  
  •