Milan, André Silva dimentica i rossoneri: “Andare via la scelta migliore”

Pubblicato il autore: Luigi Circiello Segui

Andre Silva – Foto Getty Images© per SuperNews

André Silva, attaccante portoghese del Milan, in prestito da quest’anno al Siviglia, in una intervista rilasciata ieri in occasione del suo compleanno, ha rilasciato dichiarazioni interessanti sul suo passato in rossonero.

Il 23enne nazionale portoghese, arrivato a Milanello la scorsa estate dal Porto per 60 milioni di euro, non ha trovato spazio nella scorsa stagione coi rossoneri: problemi di ambientamento, e le difficoltà dovuta all’avvicendamento in panchina tra Vincenzo Montella e Gennaro Gattuso, hanno spinto la società, ed il giocatore, ha trovare una sistemazione in prestito per questa stagione e la scelta del Siviglia si è rivelata azzeccata. André Silva, infatti, ha realizzato 7 reti nelle 10 gare di campionato sin qui disputante, offrendo tra l’altro prestazioni convincenti, anche nelle gare di Europa League e in Supercoppa Spagnola. Un rendimento certamente positivo, tanto da non essere un problema l’eventuale ritorno al Milan la prossima stagione, se il Siviglia non dovesse versare i 35 milioni di euro previsti per il riscatto.

Leggi anche:  Donnarumma-Psg: è quasi fatta

Nel corso dell’intervista, infine, l’attaccante ha riservato parole anche per il commissario tecnico della nazionale portoghese, Santos, “reo” di non averlo utilizzato ai recenti mondiali di Russia 2018 con la continuità sperata: “Al Mondiale non ho giocato molto come volevo“, ha infatti affermato André Silva che in nazionale ha sin qui collezionato 29 presenza e 14 reti, ed al mondiale ha disputato 3 delle 4 gare dei portoghesi, senza lasciare il segno.

  •   
  •  
  •  
  •