Partite Serie A 11 novembre: alle 12.30 il derby lombardo Atalanta-Inter, il big match Milan-Juventus alle 20.30

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

In questa seconda domenica di novembre che precede la sosta delle nazionali le prime scendere in campo saranno alle ore 12.30 Atalanta-Inter che daranno vita ad un intrigante derby lombardo. Le due squadre stanno vivendo un ottimo momento con i bergamaschi che vengono da tre vittorie consecutive che l’hanno portata a ridosso della zona Europa League, mentre i milanesi, che ottengono i tre punti da sette partite, dovranno cercare di rispondere alla vittoria del Napoli di ieri sera nell’anticipo contro il Genoa, per riagganciarli in classifica al secondo posto alle spalle della Juventus.

Alle ore 15 la Roma ospiterà la Sampdoria per cercare di dare una svolta al suo campionato fino ad ora negativo. I giallorossi nelle ultime tre partite hanno ottenuto solamente due punti,  dopo la vittoria in Champions League a Mosca contro il CSKA, vogliono tornare alla vittoria contro un avversario che dopo aver subito quattro gol nelle prime nove giornate, nelle ultime due ne ha presi sette, frutto delle sconfitte contro Milan (3-2) e Torino (4-1), mostrando un involuzione preoccupante. In attesa del derby della Lanterna in programma tra due settimane, il match di oggi dirà se i blucerchiati sono usciti da questa mini crisi.

Leggi anche:  Final Six, Roma-Atalanta: streaming gratis e diretta tv in chiaro? Dove vedere campionato Primavera 1

Il secondo incontro pomeridiano sarà importantissimo per la salvezza dove vedrà in campo Empoli-Udinese con i toscani guidati dal neo allenatore Beppe Iachini che ha preso il posto lunedì scorso dell’esonerato Aurelio Andreazzoli. I toscani che non vincono dalla prima giornata (2-0 al Cagliari), si trovano attualmente al terz’ultimo posto a tre punti proprio dai friulani quart’ultimi e oggi con una vittoria ci sarebbe l’aggancio. I friulani, un punto nelle ultime sei partite, dal canto loro non possono permettersi di perdere per non essere risucchiati definitivamente in classifica, con il tecnico Velasquez che deve cercare di dare un cambiamento di rotta al più presto possibile.

L’ultimo match pomeridiano si giocherà al Bentegodi di Verona dove il Chievo ultimissimo in classifica ancora fermo a -2 giocherà contro il Bologna fermo a nove punti insieme alla già citata Udinese. I clivensi che fino a questo momento hanno ottenuto solo due pareggi in tutto il campionato si trovano a undici lunghezze dalla salvezza e l’unica imperativo di oggi è vincere per cercare di tornare a sperare in una salvezza che in questo momento appare molto improbabile. I rossoblu, dal canto loro dopo la sconfitta casalinga subita in rimonta contro l’Atalanta, non possono permettersi altri passi falsi, anche se le prestazioni ad intermittenza non lasciano tranquillo in tecnico felsineo Filippo Inzaghi.

Leggi anche:  L'alternativa a Hakimi viene dall'Olanda!

Alle ore 18, match che vale l’Europa che conta tra Sassuolo-Lazio che si incroceranno al Mapei Stadium di Reggio Emilia; i biancocelesti, che si trovano al quarto posto insieme al Milan, dopo la brutta sconfitta casalinga contro l’Inter per 3-0, si sono subito riscattati con una doppia vittoria casalinga ai danni di Spal e Marsiglia (in Europa League) e oggi contro i neroverdi vorranno cercare di dare continuità ai risultati per rimanere stabilmente in zona Champions. I neroverdi, che si trovano al sesto posto a tre punti dai capitolini dopo la bella vittoria esterna contro il Chievo, vorranno continuare a sorprendere e davanti ai loro tifosi e cercheranno di dare filo da torcere ai loro più quotati avversari.

Nel posticipo serale il big match che tutti aspettano, ovvero Milan-Juventus con il tecnico Gattuso che può tirare un sospiro di sollievo avendo recuperato Higuain, punta di diamante dell’attacco rossonero. Il Milan  in compenso dovrà a fare meno di Musacchio, Biglia e Bonaventura tutti e tre fermi ai box, ma le prestazioni delle ultime giornate (tre vittorie consecutive) lasciano ben sperare i tifosi rossoneri. Dall’altra parte Allegri sta pensando ad una mossa a sorpresa ed è quella di lasciare l’ex Bonucci in panchina per far posto a Benatia; per i bianconeri è un partita molto importante visto che ieri sera il Napoli espugnando il campo del Genoa, si è riportata pericolosamente a tre punti. Cristiano Ronaldo ancora a secco in carriera nei suoi precedenti allo stadio Meazza, vorrà più che mai sfatare questo tabù che è uno dei pochi che gli mancano.

  •   
  •  
  •  
  •