Serie A: Juventus sempre più sola al comando: la situazione dopo 12 partite giocate

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Siamo arrivati alla terza sosta di questa stagione in vista degli ultimi impegni della Nazionale in quest’anno solare contro il Portogallo a Milano in Nations League e l’amichevole contro gli Usa a Genk (Belgio). E’ arrivato il momento di fare un’ analisi dettagliata dell’andamento del campionato. Vediamo come la Juventus sia sempre più sola al comando con 34 punti dopo 12 giornate grazie a Cristiano Ronaldo che sembra essersi ambientato nel campionato italiano e all’intero collettivo di squadra. Un grande lavoro di Massimiliano Allegri capace ogni anno di far rendere al meglio la squadra.

Detto della Juventus veniamo a coloro che la seguono: al secondo posto troviamo il Napoli a 28 punti che sembra proseguire sulla strada vincente degli scorsi anni anche grazie all’esperienza internazionale di Carlo Ancelotti. Segue l’Inter di Luciano Spalletti a 22 punti che, nonostante la batosta di Bergamo, è riuscita a riportarsi tra le prime forze del campionato cosa che non accadeva da tempo. A pari punti troviamo la Lazio di Simone Inzaghi che si mantiene in maniera costante in zona Europa; sotto di un punto troviamo il Milan che è riuscito a rialzarsi e portarsi in zone nobili scacciando lo spettro dell’esonero di Gattuso. A 19 punti troviamo la Roma di Di Francesco, il cui rendimento è buono in Champions League ma altalenante in campionato; le fa compagnia la sorpresa Sassuolo dove De Zerbi è riuscito a inculcare una mentalità equilibrata e vincente. Segue l’ Atalanta a 18 punti: la Dea di Gasperini è reduce da 4 vittorie consecutive dopo un avvio inaspettatamente complicato complice l’eliminazione in Europa League. Un terzetto per chiudere la parte sinistra della classifica: Torino, Fiorentina e Parma a 17 punti. I granata di Mazzarri viaggiano a corrente alternata mancando ancora quella continuità che serve per andare in Europa. Momento delicato per i viola di Pioli che non riescono più a vincere ma sono comunque reduci da 4 pareggi consecutivi. Buon momento per gli emiliani di D’Aversa che si possono definire una sorpresa di questo torneo.

Leggi anche:  Sky o Eleven Sports? Dove vedere Brasile-Perù in tv e in streaming, Copa America 2^ giornata

Passiamo alla parte destra della classifica tra vari ribaltoni in panchina che potrebbero accadere. Andiamo con ordine. A 15 punti troviamo la Sampdoria che sembra essersi smarrita dopo due pesanti 4-1 dal Torino e dalla Roma. La difesa che sembrava ermetica ha cominciato a imbarcare acqua e sarà compito di Giampaolo ritrovare quegli automatismi che avevano caratterizzato questa prima parte di stagione. Seguono a pari punti (14) Genoa e Cagliari. I grifoni sembrano aver assorbito in maniera negativa il cambio di Ballardini con Juric inanellando tre sconfitte e un pareggio. Il presidente Preziosi potrebbe decidere un nuovo cambio richiamando il tecnico ravennate oppure puntando su Nicola o Ranieri o Igor Tudor. Buon momento per gli isolani di Maran capaci di rimontare il doppio svantaggio contro la Spal e disputare un’ottima partita contro la capolista Juventus. A 13 troviamo la Spal di Leonardo Semplici che, dopo un avvio a dir poco sorprendente, galleggia in acque per ora tranquille in zona salvezza. Segue il Bologna a 10 punti dove si sta vedendo a tratti la mano di Filippo Inzaghi, anche se la stagione si preannuncia di grande sofferenza rispetto agli anni passati nonostante possa contare sulla coppia Palacio-Santander. Al quart’ultimo posto troviamo l’Udinese sconfitta a Empoli in uno scontro fondamentale per la salvezza con l’esonero di Velazquez ormai vicino. Si è intravisto nei friulani un buon calcio ma purtroppo i risultati non si stanno rivelando soddisfacenti. Nicola e Prandelli in pole per la sostituzione.

Leggi anche:  Una grande Italia si qualifica agli ottavi di finale

Eccoci alla zona rossa. Troviamo l‘Empoli a 9 punti che ha beneficiato del cambio di allenatore (Iachini ha rilevato Andreazzoli) con il successo sull’Udinese. A 7 punti troviamo il Frosinone dove il tecnico Moreno Longo sembra essere riuscito a trovare l’assetto tattico adatto alla squadra ( in serie positiva da 4 partite). Infine il Chievo. Nonostante il buon pareggio contro il Bologna che ha cancellato la penalizzazione in classifica Giampiero Ventura ha deciso a sorpresa di rassegnare le dimissioni. Il ds clivense Romairone ha dichiarato di averle “congelate” in attesa di un chiarimento tra tecnico e società. Nel caso di separazione si pensa a un ritorno di D’Anna oppure a Di Carlo.

Prepariamoci a due settimane di novità e ad una ripresa con altrettante sorprese.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: