Serie A, le probabili formazioni degli anticipi della 13.a giornata

Pubblicato il autore: Domenico Di Gennaro Segui

Foto Getty Images© per SuperNews

Dopo la scorpacciata di nazionali torna in campo la Serie A per la 13.a giornata di questo campionato 2018/19. Negli anticipi di questo sabato scenderanno tre delle quattro squadre che poi saranno impegnate nel turno infrasettiminale di Champions League. La Roma giocherà alle 15 allo stadio Friuli contro l’Udinese, mentre la capolista Juventus ospiterà all’Allianz Stadium la Spal nel match delle 18. A chiudere la serie di anticipi del sabato alle 20.30 l’Inter sfiderà al Meazza il Frosinone. Di seguito le probabili formazioni che scenderanno in campo in queste tre partite.

SERIE A, UDINESE-ROMA – A Udine prima partita in panchina per il nuovo allenatore dei friulani Davide Nicola, subentrato a Velazquez, esonerato. Nell’Udinese, che dovrebbe scendere in campo con l’inedito 4-4-1-1, torna Nuytinck in difesa a fianco di Troost-Ekong. Sulla fascia destra in difesa dovrebbe giocare Larsen e a centrocampo Ter Avest, ma i due ruoli potrebbero anche essere intercambiati. In attacco De Paul fornirà il suo supporto all’unica punta Lasagna. La Roma, invece, cerca punti preziosi in ottica Champions e dovrebbe schierarsi con il modulo 4-2-3-1. Il tecnico Di Francesco deve rinunciare a Manolas, infortunato con la sua nazionale. Al suo posto dovrebbe giocare Juan Jesus. L’infortunio di De Rossi favorisce a centrocampo la coppia Nzonzi-Cristante. Dubbio tra Under e Kluivert per il ruolo di esterno sinistro, mentre dovrebbe recuperare Lorenzo Pellegrini per il ruolo di centrocampista avanzato. In attacco confermato Dzeko, con Schick che scalpita dalla panchina.

Leggi anche:  Euro 2020, arresto cardiaco per Christian Eriksen. Ecco la situazione LIVE

Udinese (4-4-1-1): Musso; Samir, Troost-Ekong, Nuytinck, Stryger Larsen; Pussetto, Fofana, Mandragora, Ter Avest; de Paul; Lasagna. All.: Nicola.
Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Ünder, Lo. Pellegrini, El Shaarawy; Džeko. All.: Di Francesco.

SERIE A, JUVENTUS-SPAL – La Juventus di Massimiliano Allegri vuole continuare nella sua impressionante striscia positiva in Serie A, fatta per ora di 11 vittorie e un solo pareggio. Il tecnico livornese dovrebbe optare per un 4-3-3, anche se non è da escludere l’impiego della difesa a 3. In difesa sicura la cerniera Cancelo-Bonucci-Chiellini, mentre a sinistra è ballotaggio tra Alex Sandro e De Sciglio. A centrocampo è recuperato Pjanic dopo il problema muscolare accusato con la nazionale e dovrebbe affiancare Bentancur e Matuidi. In attacco imprescindibile Cristiano Ronaldo con Mandzukic punta centrale. Per il ruolo di esterno destro d’attacco si giocano una maglia da titolare Douglas Costa, Dybala e Cuadrado, con quest’ultimo leggermente favorito. Il mister Semplici manderà in campo la Spal con il consueto 3-5-2. In difesa Felipe e Vicari dovrebbero presenziare al posto di Bonifazi e Djourou, mentre come esterno destro di centrocampo ci sarà Costa al posto di Fares, ancora acciaccato. Il duo d’attacco dovrebbe essere Antenucci-Petagna.

Leggi anche:  La Juve ha messo Saul Niguez nel mirino

Juventus (4-3-3): Szczęsny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanić, Matuidi; Cuadrado, Ronaldo, Mandžukić. All.: Allegri.
SPAL (3-5-2): A. Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Kurtić, Costa; Antenucci, Petagna. All.: Semplici.

SERIE A, INTER-FROSINONE – Partita importante per l’Inter di Spalletti, vogliosa di riscatto dopo il capitombolo contro l’Atalanta. Nei nerazzurri assenti lo squalificato Brozovic e molto probabilmente anche Vrsaljko, infortunatosi alla coscia in Nations League con la sua Croazia. Nel 4-2-3-1 di Spalletti in difesa torna titolare De Vrij, mentre sulla sinistra dovrebbe essere confermato Asamoah, anche se non al meglio. A centrocampo Borja Valero affiancherà Gagliardini, con Nainggolan preservato per il match di Champions. Molti dubbi nei tre da schierare alle spalle di Icardi. Per ora dovrebbero giocare Perisic-Joao Mario-Candreva, ma scalpitano L. Martinez, Keita e Politano, pronti a rientrare in extremis nell’undici titolare. Frosinone che deve rinunciare agli indisponibili Paganini, Dionisi e Hallfredsson. Nel 3-4-1-2 di Longo Ariaudo preferito a Salamon in difesa. Sulla fascia sinistra di centrocampo dovrebbe trovare una conferma Beghetto. Sulla trequarti pienamente recuperato dopo la sosta Ciano, che supporterà il duo d’attacco Campbell-Ciofani, anche se non è da escludere la presenza dell’ex nerazzurro Pinamonti.

Leggi anche:  Il pacchetto difensivo per l'Inter di Inzaghi è quasi pronto

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Gagliardini, Borja Valero; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. All.: Spalletti.
Frosinone (3-4-1-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Capuano; Zampano, Chibsah, Maiello, Beghetto; Ciano; Campbell, D. Ciofani. All.: Longo.

  •   
  •  
  •  
  •