Inter, Spalletti in conferenza:”Siamo l’Inter non ci poniamo limiti”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta


Dopo la lunga sosta invernale la Serie A riparte e l’Inter di Luciano Spalletti proverà a dare continuità di risultati positivi, battendo il Sassuolo nella sfida casalinga in programma Sabato alle ore 20.30. Una vittoria tutt’altro che scontata quella dei nerazzurri che, negli ultimi otto precedenti, ha perso ben sette partite su otto contro i ‘neroverdi’, vincendone solo uno per 0-1 Dicembre del 2016. L’Inter dovrebbe scendere in campo con il solito 4-2-3-1 con Nainggolan, Perisic e Politano dietro la prima punta Icardi. Out Keita per infortunio.

Nella consueta Conferenza Stampa del pre partita, il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti, ha analizzato le potenzialità  degli avversari facendo i complimenti a Squinzi e a tutta la dirigenza emiliana:”Le difficoltà che abbiamo col Sassuolo si spiegano facendo i complimenti alla società emiliana, da Squinzi a Carnevali. Hanno fatto un buon lavoro in questi anni e sono stati bravi anche a scegliere gli allenatori. Giocano un buon calcio e noi qualche volte siamo andati in difficoltà più del dovuto. Bisogna metterci qualcosa in più, ma non ho dubbi che sarà così”

Leggi anche:  Pescara-Foggia, streaming gratis e diretta tv Antenna Sud o DAZN? Dove vedere Serie C

Inoltre, facendo riferimento alla recente tradizione negativa dell’Inter contro il Sassuolo, l’allenatore ex Roma ha dichiarato:”Il fatto di non essere riusciti a vincere le ultime partite, è chiaro che diventa uno stimolo in più e un voler mettere a posto un qualcosa che non è andato come volevamo. Siamo nelle condizioni di fare delle buone partite e delle vittorie contro qualsiasi squadra. Non che questa sia considerata di livello inferiore, ma è nelle nostre possibilità portare a casa i tre punti.”

L’Inter nelle ultime ore si è resa protagonista di una campagna Social ‘BUU’ (Brothers Universally United) indirizzata contro il razzismo e tutti coloro che danno alito a queste spiacevoli situazioni: “Brothers Universally United è il messaggio con cui l’Inter ha inteso trasformare un brutto episodio di razzismo in un messaggio da lanciare all’interno degli stadi. È un’opportunità per prendere le distanze, una volta e per tutte, da chi utilizza questi comportamenti. Confidiamo nel comportamento dei nostri splendidi tifosi, che più volte hanno dimostrato di essere dalla parte giusta.”

Leggi anche:  Wanda ha tradito Icardi con un ex compagno? La bomba dalla Spagna

Molto probabilmente nella partita contro il Sassuolo, Nainggolan sarà tra i titolari. Il Belga è pronto a riscattare la deludente prima metà di stagione e a riconquistare i propri tifosi con prestazioni di livello: “Sta recuperando, ha avuto dei problemi a livello fisico. È uno che del supporto fisico ne ha bisogno, senza quello anche a livello mentale hai delle difficoltà. E lui sta tornando ad essere quello che tutti conosciamo, perché è dispiaciuto e disturbato da questo periodo fatto sottolivello (…) Sono convinto che, da qui alla fine, riuscirà a spiegare a tutti perché c’era grande entusiasmo quando è arrivato. ”

L’allenatore dell’Inter ha anche parlato delle ambizioni della società e degli obbiettivi principali da raggiungere in stagione: “Noi siamo ambiziosi, vogliamo fare risultati importanti e cercare di andare a vincere un titolo perché una società come l’Inter è troppo che non vince. Poi è chiaro che non sarà facile, ci sono 6/7 società che hanno le stesse ambizioni e che fanno gli stessi ragionamenti. Tra gli obiettivi c’è anche quello di andare a prendere il Napoli, che negli ultimi anni è sempre stato più bravo nella classifica e nel giocare le partite. Il fatto che nell’ultima la squadra sia riuscita a vincere meritatamente, fa parte di quella crescita di cui parliamo sempre”.

  •   
  •  
  •  
  •