Ancelotti:”Mia moglie può parlare di tattica, ma sono io che non voglio parlarne a casa”

Pubblicato il autore: Laurapetringa Segui

Ancelotti, in conferenza stampa, tocca un tema di grande attualità, il sessismo nel mondo del calcio. Dopo il caso Collovati, e la sua sospensione da”Quelli che il calcio”, l’allenatore del Napoli dichiara : “Mia moglie può parlare di tattica, ma sono io che non voglio parlarne a casa, a volte serve staccare e si guarda un film. E’ importante per chi fa un lavoro come il mio”. La punta quindi sulla distrazione, in un lavoro non facile e in un ruolo ancor più duro, inneggia ad una buona dose di leggerezza.
Una netta presa di posizione, dunque: le donne hanno il diritto di parola, persino in un mondo così maschilista.

Ancelotti da un voto al Napoli
Nella stessa conferenza gli viene chiesto di dare un voto alla squadra e dell’essere sotto esame.
 Per ora la pagella alla squadra è 7, ma spero di dare un voto più alto alla fine. 5? Non ce ne sono, forse qualche prova singola ma non credo si arrivi a rimandati”. Ancelotti continua:”Siamo tutti sotto esami e dobbiamo esserlo, deve essere uno stimolo. Ora arriviamo al momento chiave della stagione, secondo me ci siamo arrivati bene, ma serve uno sforzo supplementare perché tutte le partite sono più impostanti di quelle di inizio stagione, soprattutto in Europa League, perché è dentro o fuori.Se sbagli una partita vai fuori”.

Ancelotti parla anche della formazione anti-Zurigo
Qualche giocatore fresco lo metterò, uno su tutti Chiriches, che vi dico giocherà dall’inizio”.

Leggi anche:  Primera División argentina: il River Plate espugna in dieci il “Kempes” e vola a +7

Intanto Ancelotti fa infuriare i tifosi della Juve

Ancelotti commentando le dichiarazioni di Cerezo dice che il Real ha vinto meritatamente le cinque Champions, e che l’Atletico è stato un alleato tosto, e gli augura un giorno di vincere.
I tifosi Juventini hanno avvertito in questo una certa stizza nei loro confronti.
Il Napoli comunque approda all’Europa League, e ora di trova ad affrontare Chelsea ed Arsenal.
Così Ancelotti : “
Ci sono squadre più o meno forti. Può capitare di tutto, a sorteggio. Dobbiamo pensare bene a fare le prossime partite. La squadra è in un buon momento. Ora abbiamo delle sfide interessanti prima dell’Europa League. Dobbiamo migliorare sotto il punto di vista offensivo, ma siamo equilibrati e subiamo poco in questo periodo perché stiamo lavorando bene alla fase difensiva. Forse la carenza offensiva è determinata anche dal fatto che corrano tanto per il pressing e perdano di lucidità”.

Al sorteggio esce il Salisburgo

Leggi anche:  Serie A, chi rivendicherà il trono di capocannoniere? C'è grande competizione

Al sorteggio per l’Europa League per il Napoli è uscito il Salisburgo. La squadra non è stata proprio fortunata.  Nella scorsa edizione arrivò in semifinale. Parla Ancelotti al riguardo: “ Ottima squadra con grande esperienza internazionale- basti ricordare che ha giocato la semifinale pochi mesi fa, spiega con un tweet. Nel girone di quest’anno ha vinto 6 partite su 6. Dovremmo disputare due grandi partite per passare il turno. 

Insigne  a Radio Kiss Kiss Napoli 

Ho fatto sacrifici che mi hanno ripagato, spiega Insigne, la fascia dà tante responsabilità. “Ci alleneremo ogni giorno per vincere, i sacrifici vanno ripagati: non molliamo nulla e cercheremo di dare un trofeo al Napoli, la gente lo merita. Vogliamo arrivare alla finale di Baku, possiamo competere: la Champions lo ha già dimostrato.Problema gol? Creiamo tanto, manca un pò di lucidità sotto porta. 


  •   
  •  
  •  
  •